Parole chiave

Cet1 ratio

La solidità patrimoniale

Per valutare la solidità patrimoniale delle banche vengono impiegati degli indicatori, chiamati ratio. Il parametro più utilizzato è il Cet 1 (Common equity tier 1) ratio, il rapporto tra Cet 1 (rappresentato principalmente dal capitale ordinario versato) e la attività ponderate per il rischio.

Ultimo aggiornamento 07 febbraio 2019

Ultime notizie su Cet1 ratio

    UniCredit, Est Europa e Italia aree trainanti

    L'utile netto rettificato per il 2018 di UniCredit si è assestato a 3,89 miliardi di euro in rialzo del 7,7% rispetto al 2017, di cui 1,7 dall'Europa Centro Orientale, 1,4 dall'Italia, 0,37 dalla Germania e lo 0,43 dall'Austria.  Appare evidente che la parte del leone l'ha fatta l'Europa centro-orientale (nonostante la cessione del gioiellino della banca polacca Pekao) e l'Italia, con Germania e Austria in fondo alla speciale classifica. Dal punto di vista patrimoniale, il CET1 ratio fully loade...

    – Vittorio Da Rold

    Banche, utili in crescita per Bper e Ubi

    Via libera del consiglio di amministrazione di Bper Banca e Ubi Banca ai conti 2018. La prima, che ha annunciato l'acquisizione di Unipol Banca e del 49% del Banco di Sardegna, ha chiuso l'esercizio con un utile netto pari a 402 milioni di euro, «il più elevato della storia del gruppo». L'anno

    – di Carlo Festa

    Bper, ecco il piano per acquisire Unipol Banca

    Mancano gli ultimi dettagli, ma in casa Bper è oramai tutto pronto per il piano industriale al 2021. All'orizzonte si profila un progetto ad ampio respiro, dentro al quale si inseriscono una serie di operazioni straordinarie (l'acquisto di Unipol Banca e delle minorities nel Banco di Sardegna,

    – di Luca Davi

    Sparkasse, l'utile 2018 a 24 milioni. Solidità patrimoniale al 12,3%

    Sparkasse chiude il 2018 con un utile netto consolidato di 23,6 milioni e mette a segno il miglior risultato degli ultimi dieci anni. La banca altoatesina registra una crescita del risultato netto del 63,5% rispetto all'anno precedente, nonostante un incremento delle coperture sui crediti

    – di L.D.

    Credem, 187 milioni di utile nel 2018. Il miglior risultato del decennio

    Credem mette in archivio il 2018 con il risultato migliore degli ultimi 10 anni: l'utile netto consolidato raggiunge i 186,7 milioni di euro (+0,1%). Al netto dellacontribuzione ai fondi di risoluzione e di tutela dei depositi, il risultato sarebbe pari a 205 milioni di euro.

    – di L.D.

    Mps torna all'utile per 280 milioni ma il caro-spread pesa sulle prospettive

    Banca Mps rivede l'utile. La banca controllata dal Tesoro chiude il 2018 con un risultato consolidato positivo per 279 milioni dopo la perdita di 3,5 miliardi del 2017. Un risultato importante, che è stato ottenuto nonostante il rosso segnato nel quarto trimestre, periodo in cui si è registrata una

    – di Luca Davi

1-10 di 205 risultati