Parole chiave

Cespiti patrimoniali

Si tratta dei beni strumentali acquistati dall'impresa per essere impiegati nel processo produttivo in più esercizi. Possono essere sia materiali (è il caso per esempio di immobili, macchinari impianti) che immateriali (come diritti di brevetto, le licenze). Devono essere annotati nel libro dei cespiti in cui - al 31 dicembre di ogni esercizio - devono essere riportati la quota di ammortamento, il fondo di ammortamento e il valore residuo. Inoltre, i cespiti patrimoniali devono essere iscritti a bilancio nei conti dello stato patrimoniale (immobilizzazioni materiali e immateriali).

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Cespiti patrimoniali |

Ultime notizie su Cespiti patrimoniali

    Cambio di rotta sul diritto al mantenimento dell'ex coniuge

    E' una delle agevolazioni più utilizzate, tant'è vero che appare nella maggior parte dei rogiti per l'acquisto di abitazioni. La "prima casa" consiste principalmente, a seconda dei casi, nell'abbattimento dell'Iva dal 10 al 4% e dell'imposta di registro dal 9 al 2% (o all'1,5% se si tratta di un

    – di Selene Pascasi

    La crescita non passa dal debito

    I brani del capitolo del libro di Matteo Renzi che Il Sole 24 Ore ha pubblicato meritano qualche commento. Non tanto per l'aspetto di contestazione dell'Europa e di alcuni suoi rappresentanti (e in proposito può dirsi che si può rifiutare l'inserimento nei trattati del fiscal compact con argomenti

    – di Pierluigi Ciocca e Vincenzo Visco

    Divorzio, ecco le mosse per ridurre l'assegno all'ex

    Partono le richieste di revisione dell'assegno di divorzio dopo la sentenza della Cassazione 11504 del 10 maggio scorso (relativa al divorzio tra l'ex ministro Vittorio Grilli e Lisa Lowenstein), che ha mandato in soffitta il criterio della «conservazione del tenore di vita» per sostituirlo con

    – di Selene Pascasi

    Divorzi, per l'assegno va provata la non indipendenza economica

    Con la sentenza 11504/2017, i giudici della prima sezione civile della Corte di cassazione hanno indicato come nuovo criterio di spettanza dell'assegno divorzile «l'indipendenza o autosufficienza economica dell'ex coniuge che lo richiede». Evoluzione, sottolinea la nota, in linea con la «natura

    – di Cristina Rossello

    L'obbligo di fare, la forza della verità

    C'è una sola cosa di cui tutti parlano e che va levata dal tavolo delle chiacchiere prima che le chiacchiere, che non sono fatti, diventino verità percepita e si trasformino in un reale aumento del costo del credito o, cosa ancora più preoccupante, in una reale diminuzione della sua disponibilità:

    – Roberto Napoletano

    Se la Bce aiuta i «Paesi illiquidi»

    IL PROBLEMA - L'istituto potrebbe diventare creditore di ultima istanza nel caso di un mercato dei bond «razionato» - LA SOLUZIONE - Con bilanci pubblici vincolati al pareggio l'intervento aiuterebbe Paesi che sono solvibili ma non hanno liquidità

1-10 di 14 risultati