Parole chiave

Cedu

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (abbreviata in Cedu o Corte Edu) è un organo giurisdizionale internazionale, istituito nel 1959 dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali del 1950, per assicurarne l’applicazione ed il rispetto. Vi aderiscono tutti i 47 membri del Consiglio d’Europa

Ultimo aggiornamento 19 maggio 2016

Ultime notizie su Cedu

    «La legislazione d'emergenza non diventi la nuova normalità»

    Robert Spano, 47 anni, islandese di origine italiana, è appena stato nominato presidente della Corte europea dei diritti dell'uomo, il più giovane di sempre. I diritti al tempo del Covid al centro delle riflessioni

    – di Giuseppe Chiellino

    Il danno da violazione della privacy deve essere rilevante: così la Cassazione.

    La Suprema Corte di Cassazione interviene, con una  ordinanza della fine di agosto del 2020, sul risarcimento per violazione del trattamento dei dati personali, ribadendo il principio in base al quale il danno da privacy non si sottrae alla verifica della "gravità della lesione" e della "serietà del danno". Afferma la Corte che "Il danno non patrimoniale risarcibile ai sensi dell'art. 15 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (cosiddetto codice della privacy), pur determinato da una lesione del di...

    – Fulvio Sarzana

    CEDU: illegale il blocco di siti web

    La Corte Europea dei diritti dell'Uomo, Sezione III, il 23 giugno scorso ha dichiarato illegali, per violazione degli articoli 10 e 13 della Convenzione Europea dei diritti dell'uomo, gli ordini di inibizione di siti web ordinati dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Russa. I casi riguardavano diversi tipi di misure di blocco, compreso il blocco "collaterale" (dove l'indirizzo IP che è stato bloccato è stato condiviso da diversi siti, incluso quello di destinazione); il blocco "ec...

    – Fulvio Sarzana

    Giraudo bussa alla Corte dei diritti dell'uomo

    L'Italia avrebbe violato l'art. 6 della Convenzione (che garantisce l'accesso a un tribunale precostituito per legge e il diritto ad un giusto processo) per aver consentito alle federazioni sportive la creazione di giurisdizioni disciplinari non «precostituite per legge»

    – di Gianni Dragoni

    La legge Spazzacorrotti è incostituzionale: ecco perché

    Per la Corte Costituzionale il provvedimento è illegittimo con riguardo sia alle misure alternative alla detenzione sia alla liberazione condizionale e agli ordini di carcerazione successivi alla condanna

    – di Fabio Fiorentin*

1-10 di 167 risultati