Parole chiave

Cable

Nel linguaggio degli operatori del mercato valutario il termine cable, letteralmente “cavo”, è il cambio sterlina/dollaro Usa, ma è spesso usato per indicare, più in generale, la valuta britannica. È un termine tradizionale, entrato in uso nell’Ottocento quando la posa del primo cavo sottomarino per le telecomunicazioni tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti rese possibili le transazioni via telegrafo tra le due monete. Le quotazioni delle prime transazioni sterlina/dollaro trasmesse via cavo furono pubblicate sul Times il 10 agosto 1866. Secondo le ultime statistiche triennali della Banca dei regolamenti internazionali, che risalgono però al 2013, il cable era ilterzo cambio più scambiato (l’8,8% del totale quotidiano) dopo l’euro dollaro (24%) e il dollaro yen (18,3%).

Ultimo aggiornamento 01 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Mercato dei cambi | Dollaro | Bri |

Ultime notizie su Cable

    Prysmian: strategia Esg «totale»

    In casa Prysmian si mangia pane e Esg, si respirano standard Gri e Sasb per il reporting, si vive compilando questionari per audit necessari a scalare gli indici mondiali. Più che una priorità, la sostenibilità è un dovere. Non stupisce, quindi, vedere Prysmian fra i Leader della sostenibilità Il

    – di Laura La Posta

    ASPETTIAMO UN ATTIMO ANCORA

    Mentre si lavora ad altra roba (catacea), ascoltando con mezzo cervello sulla CNN e dintorni, miste agli spot, le ultime nefandezze del bancarottiere razzista e sessista che cuoce a fuoco lento, e le mosse dello screditato ex-sindaco di NYC, tamponiamo il momento solenne con una vignetta di Mike Peeters. Il © è suo.

    – Luca Boschi

    Le balene "pacifiste" resistono all'esercitazione Nato in Scozia

    La Nato rischia di doversi arrendere davanti all'ostinazione di un piccolo branco di balene che - nonostante i ripetuti tentativi da parte degli esperti di fauna marina - non ha voluto in questi giorni allontanarsi da una zona lungo la costa scozzese dove da oggi e per le prossime settimane è prevista una vasta esercitazione militare. A nulla è servito lo sforzo dell'organizzazione britannica Divers Marine Life Rescue (Bdmlr) che aveva posizionato dieci imbarcazioni come barriera per impedire ai...

    – Guido Minciotti

    Tim e Open Fiber: aspettiamo a seppellire la concorrenza

    Si è tornati a parlare di rete internet unica, della competizione tra Tim e Open Fiber e della nostalgia di alcuni esponenti del governo per la rete nazionale, modello rete elettrica. Il Cda di Tim ha infatti dato il via alla separazione della propria rete in una nuova azienda, FiberCop, predisponendo un piano per far fondere quest'ultima con Open Fiber nella futura azienda per la gestione della rete unica, AccesCO. Dai titoli di giornale sembra dato tutto per fatto con Tim che si appresta ad ac...

    – Tortuga

    Retelit diversifica il business. La sfida è sulle sinergie legate alle recenti acquisizioni

    La società diversifica il business e sottolinea che l'incremento dell'Ebitda, conseguente alle sole sinergie da Brennercom e PA Group, nel 2024 sarà oltre il 25% rispetto al Mol pro-forma del 2019 (55 milioni).C'è il rischio della crisi tra Washington e Pechino sul cavo sottomarino AAE 1. Il gruppo dice che i cinesi non hanno un ruolo operativo.

    – di Vittorio Carlini

1-10 di 449 risultati