Parole chiave

Burden sharing

Il burden sharing è la condivisione dei costi per la ricapitalizzazione precauzionale, prevista dall'articolo 132 della direttiva europea Brrd sulla gestione e la risoluzione delle crisi bancarie. Le regole prevedono che il burden sharing colpisca gli azionisti e i creditori non privilegiati, come i detentori di bond subordinati, come presupposto indispensabile per consentire l’intervento dello Stato nell’aumento di capitale necessario a riportare i ratios ai livelli regolamentari.

Ultimo aggiornamento 29 luglio 2017

Ultime notizie su Burden sharing

    La crisi di Carige, il Governo e la realtà che bussa alla porta

    "Toc toc, c'è la realtà che mi bussa alla porta, non so se aprire o se nascondermi". Così inizia una canzone di Cosmo di circa un anno fa. La realtà questa volta ha bussato alla porta di chi, al Governo, aveva sempre attaccato i precedenti esecutivi per aver "dato soldi pubblici alle banche private". Non potendosi nascondere hanno dovuto seguire, anche nella forma, la falsariga dei precedenti Governi e predisporre un paracadute per la Banca Carige S.p.a. - Cassa di risparmio di Genova e Imperia...

    – Francesco Lenzi

    Carige: ecco le mosse per salvare i propri risparmi

    Per questi con il decreto del Ministro dell'Economia e delle finanze (Mef) del 27 luglio 2017 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 luglio 2017) venne disposta la conversione in azioni ordinarie Banca Monte dei Paschi di Siena, dei titoli subordinati indicati nell'art. 23 comma 3 del Decreto Legge 23 dicembre 2016 n. 237, convertito in legge il 17 febbraio 2017 n. 15 e successive modificazioni ("decreto Legge 237") con il cosiddetto "Burden Sharing" che...

    – di Antonio Criscione

    Carige, cosa prevedono le regole Ue

    BRUXELLES - La Commissione europea ha preso nota della decisione del governo italiano di aiutare con denaro pubblico la banca Carige in grave difficoltà finanziaria, nel caso la situazione dell'istituto di credito dovesse ulteriormente peggiorare. Un eventuale sostegno dell'Italia - attraverso una

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    Carige, Lega e M5S «costretti» a salvare le banche come i governi Renzi-Gentiloni

    I clienti-depositanti di Banca Carige sono garantiti. E questa è l'unica certezza di rilievo che emerge dopo il decreto di emergenza varato ieri sera dal Governo con un piano di aiuti di Stato articolato su più livelli. Il destino futuro della banca è invece ancora avvolto nell'incertezza: se ne

    – di Alessandro Graziani

    Con lo spread a 300 il sistema non regge una crisi bancaria

    Con lo spread BTp-Bund a 300 e una possibile procedura d'infrazione della commissione Ue contro l'Italia sul debito pubblico, il sistema finanziario italiano resisterebbe all'apertura di una nuova crisi bancaria? No, è la risposta che si sono date le principali banche che hanno deciso di far

    – di Alessandro Graziani

    «Salva-risparmio», il Governo cerca 400 mln per allargare fondo e platea

    Per ampliare il raggio d'azione del salva-risparmiatori il fondo per i rimborsi avviato dall'ultima legge di bilancio punta a quota 500 milioni, dai 100 attuali. Per la risalita si lavorerà nella manovra d'autunno, con l'obiettivo di moltiplicare per cinque la dote iniziale. Non c'è un problema

    – di Marco Mobili e Gianni Trovati

    Da Etruria alle Venete, chi è stato risarcito (e chi no) dai crack bancari

    E' probabile che uno dei primi atti del prossimo governo, qualunque sarà la sua composizione, sia diretto alla «tutela dei risparmiatori» inciampati nelle crisi bancarie di questi anni. A decidere l'agenda, però, più dell'impegno rilanciato dal premier incaricato Giuseppe Conte è il lavoro compiuto

    – di Luca Davi e Gianni Trovati

1-10 di 375 risultati