Parole chiave

Brrd

È l'acronimo di Banking Resolution recovery directive la direttiva Ue 59/2014 che introduce un regime armonizzato per la gestione delle crisi bancarie finalizzato a garantire che il dissesto possa essere gestito tempestivamente per garantire la continuità delle funzioni essenziali dell'istituto. In particolare la Brrd spezza il legame fra rischio bancario e rischio sovrano, prevedendo che gli Stati possano rifinanziare una banca attraverso il cosiddetto bail-in ossia solo previa condivisione degli oneri

Ultimo aggiornamento 20 giugno 2017

Ultime notizie su Brrd

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: NB: scadenza originariamente fissata al 13/10, che cade di sabato.---Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento.Il versamento riguarda la seconda rata del V periodo contabile (settembre-ottobre), pari al 25% del PREU dovuto

    – Scadenziario

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la prima rata del V periodo contabile (settembre-ottobre), pari al 25% del PREU dovuto per il III periodo contabile (maggio-giugno) Soggetti: Sono tenuti

    – Scadenziario

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: NB: scadenza originariamente fissata al 22/09, che cade di sabato.---Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la quarta rata del IV periodo contabile (luglio-agosto), pari al PREU dovuto per il

    – Scadenziario

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la terza rata del IV periodo contabile (luglio-agosto), pari al 25% del PREU dovuto per il II periodo contabile (marzo-aprile) Soggetti: Sono tenuti

    – Scadenziario

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la seconda rata del IV periodo contabile (luglio-agosto), pari al 25% del PREU dovuto per il II periodo contabile (marzo-aprile) Soggetti: Sono tenuti

    – Scadenziario

    «Salva-risparmio», il Governo cerca 400 mln per allargare fondo e platea

    Il passaggio più delicato sarebbe l’estensione dei rimborsi anche agli azionisti: la vecchia regola l’aveva in qualche modo adombrata, utilizzando il termine generico di «risparmiatori» invece che quello specifico di «obbligazionisti», ma per tradurla in pratica bisogna confrontarsi con le regole europee che dalla direttiva Brrd in giù prevedono esclusioni mirate dalla «condivisione dei costi» (burden sharing) solo per le obbligazioni subordinate vendute in modo...

    – di Marco Mobili e Gianni Trovati

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la prima rata del IV periodo contabile (luglio-agosto), pari al 25% del PREU dovuto per il II periodo contabile (marzo-aprile) Soggetti: Sono tenuti

    – Scadenziario

    Prelievo erariale unico apparecchi da intrattenimento

    Adempimento: Termine ultimo per il versamento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento. Il versamento riguarda la terza rata del III periodo contabile (maggio-giugno), pari al 25% del PREU dovuto per il I periodo contabile (gennaio-febbraio) Soggetti: Sono tenuti

    – Scadenziario

    Angeloni (Bce): «Banche italiane oggi più solide, ma l'Europa sia più unita»

    FRANCOFORTE - Il sistema bancario europeo è oggi più solido. Le banche sono più capitalizzate, l'erogazione dei prestiti è aumentata, i crediti deteriorati sono stati ridotti enormemente soprattutto dalle banche italiane. Rimangono criticità specifiche, che vanno affrontate con decisione. La

    – dalla corrispondente Isabella Bufacchi

    Banche, un aiuto dall'Europa: meno cari mutui e prestiti

    I mutui residenziali e i prestiti alle Pmi in futuro potrebbero rivelarsi un po' meno costosi di quanto avvenuto fino ad oggi. Così come i finanziamenti legati alla cessione del quinto. E nel contempo, per le banche italiane, potrebbe diventare molto più agevole fare cessioni di crediti deteriorati

    – di Luca Davi

1-10 di 427 risultati