Parole chiave

Bretton Woods

Bretton Woods è una località nello stato del New Hampshire negli Usa. Lì si tenne dal 1º al 22 luglio 1944 la conferenza che stabilì le regole per le relazioni commerciali e finanziarie tra i principali paesi industrializzati del mondo. Gli accordi di Bretton Woods fissarono l'obbligo per ogni paese di adottare una politica monetaria tesa a stabilizzare il tasso di cambio ad un valore fisso rispetto al dollaro, che veniva così eletto a valuta principale il piano istituì sia il Fondo monetario internazionale (Fmi) che la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (detta anche Banca mondiale o World Bank) con il compito di ridurre gli squilibri internazionali.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Banca Mondiale | Fmi | Stati Uniti d'America |

Ultime notizie su Bretton Woods

    Keynes e la «Teoria Generale» che ci fece capire meglio il mondo

    John Maynard Keynes morì 75 anni fa, domenica 21 aprile 1946, a Tilton, un villaggio del Sussex a sud di Londra. Era nato a Cambridge il 5 giugno 1883. Aveva dunque poco meno di 63 anni. La sua morte fu improvvisa, ma non inaspettata. Da anni versava in condizioni di salute precarie: nella

    – di Giorgio La Malfa

    La Guerra Fredda economica prossima ventura

    Per comprendere il nuovo assetto economico globale bisogna districarsi in quel coacervo di paradossi che è la storia della Cina a partire dagli anni 30.

    – di Alberto Forchielli e Fabio Scacciavillani

    Un ruolo più attivo nello scenario globale

    E' ben noto come Mediobanca, creata nel 1946 quale Istituto di credito speciale per opera delle tre banche di "interesse nazionale" (Comit, Credit, Banco di Roma), abbia contribuito, nel decennio successivo, alla vigorosa ascesa dell'economia italiana provvedendo a convertire crescenti quote di

    – di Valerio Castronovo

    Mediobanca, una rete di relazioni raccontata dalle carte d'archivio

    «Al momento spendo il tempo libero provando a formarmi un'infrastruttura culturale sui problemi africani». E' il 1960 e Enrico Cuccia così ringrazia David Lilienthal, esponente di spicco del New Deal americano, che gli aveva appena inviato alcuni volumi sull'Africa tropicale. E' un'immagine inedita,

    – di Antonella Olivieri

    Gli anniversari del 2021: Dante e Napoleone, la nascita del Pci e lo stop al dollaro convertibile in oro

    Con un discorso in tv, la sera del 15 agosto 1971, il presidente americano Richard Nixon annuncia la sospensione della convertibilità del dollaro in oro per le banche centrali - al prezzo fissato nella conferenza di Bretton Woods del 1944 di 35 dollari per oncia (circa 31 grammi di oro fino) - e l'imposizione di una sovrattassa del 10% sulle importazioni.

    – di Piero Fornara

    Cinque libri più uno: Babbo Natale si ri-mette a studiare. I nostri consigli (aggiornato)

    Un anno senza precedenti che per essere compreso richiederà tempo, dati e studio. Come regalo di Natale ci siamo chiesti quali sono i cinque libri da leggere per migliorare nel nostro lavoro, quali sono le domande a cui dobbiamo prepararci a rispondere, in quale direzione puntare il cannocchiale.  Abbiamo scelto cinque libri più uno, per rilassarci. Buona lettura. Andrea Gianotti Fabio Fantoni Filippo Mastroianni Cristina Da Rold Riccardo Saporiti Luca Tremolada Andrea Gianotti ......

    – Andrea Gianotti

    Padoa-Schioppa e la ciliegina sulla torta che fissò la nascita dell'euro

    L'Europa aveva avviato, dopo la seconda guerra mondiale, un articolato processo di integrazione che veniva però sottoposto – a partire dagli anni '70 – a difficili crisi divenute acute dopo la decisione degli Stati Uniti di abbandonare (nell'agosto del 1971) la convertibilità del dollaro in oro, mettendo in crisi il sistema di Bretton Woods.

    – di Alfonso Iozzo

    Ci sono debiti che è meglio non cancellare

    Ebbene, il mondo post-seconda guerra mondiale fu deciso a conflitto ancora in corso: a Bretton Woods sul piano economico, a Yalta su quello politico.

    – di Luigi Marattin

1-10 di 407 risultati