Parole chiave

Bond perpetui

O prestiti irrimedibili sono titoli obbligazionari senza scadenza che attribuiscono al sottoscrittore solo il pagamento degli interessi e non anche la restituzione del capitale. Sono quelli per cui uno Stato (o un'azienda) si impegna solo a corrispondere un interesse annuo ma non si obbliga a restituire il capitale.

Ultimo aggiornamento 06 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Obbligazioni | Titolo obbligazionario |

Ultime notizie su Bond perpetui

    Chiamiamolo Rendita tricolore: ridurre il debito con un titolo irredimibile

    Post di Gianluigi De Marchi, consulente finanziario, giornalista e scrittore -  Nei primi 20 anni del nuovo millennio si sono rapidamente succedute gravi crisi finanziarie che hanno travolto i mercati provocando danni enormi al sistema economico mondiale. Si è partiti nel 2000, con la "bolla tecnologica", seguita, nel 2008, dal crack Lehman, che ha trascinato tutto il mondo finanziario nella tempesta. Ci troviamo ora in pieno nella terza crisi, provocata questa volta non da eccessi speculativi,...

    – Econopoly

    Perché (non) si può stampare moneta all'infinito e altre bugie

    Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell'eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini. Non è un caso che l'economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come "scienza triste" e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. In tempi più recenti, consid...

    – Massimo Famularo

    Cina, per le grandi banche è urgente coprire il capitale mancante

    Se l'avvio del 2019 in Cina ha confermato sia i recenti segnali di rallentamento dell'economia reale sia il momento negativo dei mercati azionari, non stupisce che una delle questioni cruciali di quest'anno - dal punto di vista degli investitori così come per le implicazioni macroeconomiche -

    – di Stefano Carrer

    Perché è impossibile per la Bce «cancellare» 250 miliardi di BTp

    L'indiscrezione è stata smentita. Non perché fosse falsa, ma perché «superata». E' indubbio però che la vecchia bozza di programma M5s-Lega conteneva quella richiesta incredibile: la cancellazione di 250 miliardi di euro di titoli di Stato detenuti dalla Banca centrale europea. Una proposta che

    – di Riccardo Sorrentino

    A picco azioni e bond subordinati, si scommette sulla conversione

    L'indiscrezione sul no della Bce al rinvio delle scadenze per l'aumento Mps ha avuto pesanti ripercussioni su azioni e bond della banca. Sulla scommessa di un intervento dello Stato nel capitale e di una conversione del debito subordinato il titolo in Borsa ha perso il 10,55% mentre le quotazioni

    – di Andrea Franceschi

    Mps, via libera all'aumento di capitale da 5 miliardi. Falciai eletto presidente

    Via libera dall'assemblea straordinaria del Monte dei Paschi al conferimento della delega al cda per avviare la ricapitalizzazione fino a 5 miliardi della banca nell'ambito del piano che porta a cedere 27 miliardi di sofferenze con una maxi cartolarizzazione. Favorevoli 96,13%, contrari 2,51%. Si

    – di Marco Ferrando

    Il BTp a 50 anni piace all'estero ma conviene anche al retail?

    Anche l'Italia entra nell'alveo dei Paesi che hanno deciso di spingersi ben oltre i 30 anni, ma addirittura sui 50 anni, nell'emissione di bond governativi. Ieri il Tesoro ha collocato il nuovo BTp a 50 anni raggiungendo così il gruppo composto da Spagna, Belgio e Francia che nei mesi scorsi si

    – di Vito Lops

    Tokyo, via al bonus per rilanciare i consumi

    Se la politica monetaria ultraespansiva della Banca del Giappone (BoJ) sembra ormai vicina a raggiungere i suoi limiti, è la politica fiscale che si riprende il ruolo principale nel cercare di sostenere un'economia frenata da consumi fiacchi e da venti contrari provenienti dall'estero: il governo

    – di Stefano Carrer

1-10 di 33 risultati