Parole chiave

Boko Haram

Boko Haram (che vuol dire "l'educazione occidentale è un peccato") è una setta religiosa di matrice fondamentalista islamica attiva in Nigeria, richiedente l'istituzione della Shari'a (la legge islamica) come norma vigente in tutti e 36 gli stati della nazione. Secondo le forze di polizia nigeriane, i rapitori di Lamolinara apparterrebbero a una scheggia del movimento, anche se ufficialmente Boko Haram ha smentito ogni coinvolgimento. Il gruppo fu fondato nel 2002 a Maiduguri (Nord est della Nigeria) da Ustaz Mohammed Yusuf, militante e capo fino alla sua uccisione nel luglio 2009, anno in cui il Governo diede il via a una campagna repressiva contro le azioni sovversive del movimento

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Filosofia | Boko Haram | Nigeria | Educazione | Mohammed Yusuf Ustaz | Shari' |

Ultime notizie su Boko Haram

    E' ora che l'Italia faccia sentire la propria voce

    Tranne per alcuni eventi eccezionali, scarsa è, in genere, l'attenzione dedicata dalla nostra classe dirigente alla politica estera. Lo si è spiegato adducendo, per lo più, il fatto che a dettare la linea delle relazioni internazionali di un Paese di frontiera come l'Italia è stata in pratica, per

    – di Valerio Castronovo

    Noi, «spose della foresta»

    Nel 2016, a 86 anni, la grande scrittrice irlandese è partita per la Nigeria per incontrare le studentesse sopravvissute al ratto di Boko Haram e raccontare una tragedia universale

    – di Lara Ricci

    Lo spazio degli altri

    Se siete così ingenui da pensare che l'avventura extraterrestre si giochi ancora sull'asse Usa-Europa-Russia, allora sbrigatevi ad aggiornare le vostre coordinate. Dal Costa Rica alla Cina passando per il Rwanda, in volo tra i protagonisti di una space race sempre più affollata

    – di Emilio Cozzi

    Burkina Faso, come la jihad sta rinascendo a sud del Sahara

    Il Sahel, la regione che costeggia i confini meridionali del deserto Sahara, è assediata da un ritorno di fiamma di cellule terroristiche. Ufficialmente si tratterebbe di gruppi armati islamici, ma le ragioni delle violenze affondano nei disagi di una delle zone più povere al mondo

    – dal nostro inviato Alberto Magnani

1-10 di 251 risultati