Parole chiave

Bilancio Ue

Le procedure di approvazione del bilancio Ue 2014-2020 sono in corso a Bruxelles, con la richiesta dei Paesi nordici di tagliare le spese rispetto allo schema presentato dalla Commissione. È un duro braccio di ferro. Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, considera «necessario non strumentalizzare la crisi per giustificare tagli miopi e indiscriminati». Viceversa occorre approvare al più presto «un bilancio Ue che sia fondato su obiettivi coerenti e solidali».

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Bilanci delle imprese | Bilancio Ue | Unione Europea | Confindustria | Giorgio Squinzi |