Parole chiave

Bilancia corrente

La bilancia corrente o conto delle partite correnti è una delle sezioni in cui si divide la bilancia dei pagamenti. E in particolare è la sezione che registra le transazioni di un sistema economico di un Paese con il resto del mondo per quanto riguarda beni e servizi, redditi da lavoro dipendente e da capitale, trasferimenti correnti. La bilancia dei pagamenti comprende anche un conto capitale e un conto finanziario.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Bilancia dei pagamenti | Bilancia corrente |

Ultime notizie su Bilancia corrente

    Il recovery fund non dev'essere come una vincita alla lotteria

    Uno dei pericoli del Recovery Fund è che finisca per avere l'effetto di una vincita alla lotteria per una famiglia che, perdendo la bussola per le risorse inaspettate, finisce rapidamente sul lastrico. Conviene, quindi, ripartire dai fondamentali economici, come si diceva fino a un recente passato.

    – di Giovanni Tria

    Crescita, la Francia sorpassa la Germania e resiste alle crisi

    La Francia "sorpassa" la Germania. Nel senso che corre più velocemente. Se fosse una gara, così potrebbe essere riassunto l'andamento recente dei due Paesi che mostra un'economia francese più resiliente, in questa fase, di quella tedesca

    – di Riccardo Sorrentino

    In Europa l'Italia cerca il dialogo

    La Commissione dichiara di volere il dialogo con il Governo italiano, ma verba volant, scripta manent. Se dialogo si vuole veramente, e noi lo vogliamo, si deve partire dal nobile discorso pronunciato dal Presidente Mattarella in Svezia, da quello che si può considerare il podio dei Premi Nobel,

    – di Paolo Savona

    Un riequilibrio ancora troppo graduale

    L'economia tedesca cresce rapidamente. Più che in altri Paesi europei. La sorpresa è nel fatto che per una volta - ma era già accaduto nel 2013 - le esportazioni nette hanno "rallentato" l'economia. L'anno scorso il Pil tedesco è salito dell'1,9%, ma il commercio con l'estero ha agito da freno: ha

    – di Riccardo Sorrentino

    Un riequilibrio ancora troppo graduale

    L'economia tedesca cresce rapidamente. Più che in altri Paesi europei. La sorpresa è nel fatto che per una volta - ma era già accaduto nel 2013 - le esportazioni nette hanno "rallentato" l'economia. L'anno scorso il Pil tedesco è salito dell'1,9%, ma il commercio con l'estero ha agito da freno: ha

    – Riccardo Sorrentino

    Squilibri Ue e la ricetta di Keynes

    Nel luglio del 1944, ben prima della fine della Seconda guerra mondiale, i potentati economici degli Alleati si riunirono a Bretton Woods per gettare le basi di un ordine monetario internazionale migliore di quello che aveva generato disordini e protezionismo (cause non ultime della guerra stessa).

    – di Fabrizio Galimberti

    Italia-Germania, quel fallo non fischiato sul surplus commerciale

    Non è solo sui campi da calcio che Germania e Italia si affrontano. Anche senza rivangare conflitti armati, ci sono altre arene dove la tenzone si dipana. Chi vince e chi perde? Non c'è partita, direbbero molti che pensano alla Germania come incontrastato primattore, cuore e motore dell'Europa. Ma,

    – Fabrizio Galimberti

    Così Brexit minaccia l'Eurozona

    Mentre si avvicina la data del referendum su Brexit, vi è grande incertezza sui suoi effetti sul Regno Unito e sugli altri Paesi dell'Unione. C'è chi minimizza l'impatto di breve termine, soprattutto finanziario, e magnifica quelli sui flussi commerciali e d'investimento diretto; c'è chi la vede

    – Stefano Micossi

    Grexit, il veleno dei luoghi comuni

    Greci: cinici, bari, irrecuperabili. Tedeschi (e nordici): modelli di virtù, vittime innocenti, ingiustamente condannate a pagare i debiti altrui. Se questa è Europa, meglio un taglio netto, Grexit e un nuovo euro, questa volta quello dei migliori. Questo sillogismo è l'alibi morale che domenica a

    – Adriana Cerretelli

1-10 di 32 risultati