Parole chiave

Aspettativa di vita

L’aspettativa o speranza di vita indica la durata media prevista dell’esistenza. I requisiti previdenziali sono ora agganciati a questo parametro, in modo da impedire che nel tempo il periodo di pensionamento si allunghi eccessivamente rispetto a quello lavorativo per effetto della crescente longevità degli uomini e delle donne. L’ultimo adeguamento all’aspettativa, che ha comportato un incremento di 4 mesi, è scattato quest’anno e sarà valido fino al 2018. Successivamente la frequenza di adeguamento sarà biennale.

Ultimo aggiornamento 29 aprile 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Previdenza complementare |

Ultime notizie su Aspettativa di vita

    Manovra: verso esame-lampo al Senato, dopo Natale i Dl su reddito e pensioni

    Dopo l'incontro politico tra il premier Conte e il presidente della Commissione Ue Juncker di mercoledì, giornata di negoziati, oggi a Bruxelles, per trovare un'intesa sul bilancio 2019 ed evitare la procedura per violazione della regola di riduzione del debito. A guidare il confronto a livello

    Un mondo migliore è un obiettivo possibile? Ecco a che punto siamo

    Voglio un mondo migliore! Una fetta enorme di popolazione vive nella povertà, nella guerra, i ricchi son sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri, la vita è dura e piena di sofferenza, è ora di cambiare. Tutto. Subito. Le cose stanno davvero così? Vediamo insieme: Stabiliamo dei criteri per capire cosa significhi un mondo migliore: io ci metterei per esempio L'aspettativa di vita Un mondo migliora se l'aspettativa di vita globale cresce, perché questo significa migliori condizioni di...

    – Andrea Boda

    Ocse: Italia prima per i contributi pensionistici con il 33%

    Il nostro Paese è al primo posto tra i Paesi industrializzati per i contributi obbligatori al sistema pensionistico, con un'aliquota pari al 33% per un lavoratore medio. E' quanto emerge dal rapporto "Pensions Outlook 2018" dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse). Al

    – di Vittorio Nuti

    Dalla Svezia alla Germania, i Paesi dove si lavora di più. Italia ultima nella Ue

    Non è bastata la riforma Fornero e di certo non "aiuterà" la quota 100 allo studio del Governo: l'Italia resta il paese con il ciclo di vita lavorativo più corto d'Europa. Prendiamo un ragazzo di 15 anni: da noi ha davanti a se - secondo i dati Eurostat 2017 - un'aspettativa di 31,6 anni da passare

    – di Francesca Barbieri

    Pensioni quota 100 solo per 3 anni, poi 41 di contributi per tutti

    Il "pacchetto pensioni" da tradurre in un emendamento alla manovra è pronto. E poggia su "quota 100" in versione ponte per i prossimi tre anni in vista dell'introduzione, dal 2022-23, di quota 41 per tutti. Le misure definitive prevedono anche una proroga di "opzione donna" per un anno (e non più

    – di Davide Colombo e Marco Rogari

    Dai trend demografici più rischi e opportunità

    Vivere più a lungo è la speranza di tutti e la scienza ci dà una grande mano. La longevità porta con sè però anche qualche controindicazione di cui i clienti private iniziano ad essere consapevoli. In particolare preoccupa la sostenibilità economica della vecchiaia in scenari in cui, grazie

    – di Federica Pezzatti

    Ocse: Italia spende meno della media Ue, ma 7 italiani su 10 stanno "bene"

    L'Italia spende l'8,9% del Pil per la sanità, sotto la media europea, pari al 9,6% e decisamente al di sotto della Francia (11,5%) e della Germania (11,3%), che guidano la classifica Ue e della Svizzera (12,3%), che è al primo posto assoluto nel Vecchio continente. E' quanto emerge da un rapporto

    – di Giuliana Licini

    Smog, abitare nella Pianura Padana costa almeno un anno di vita

    Dimmi dove abiti e ti dirò quanto vivrai. L'aria che respiriamo riduce l'aspettativa di vita nel pianeta di 1,8 anni, ma dietro questa media si nascondono divari geografici enormi. L'inquinamento atmosferico in India, Cina e Sud-Est asiatico sottrae diversi anni di vita, al contrario di quanto

    – di Gabriele Meoni

    Airc torna in piazza coi cioccolatini della ricerca

    Nel nostro Paese, oggi, oltre 3,3 milioni di persone hanno superato una diagnosi di cancro e hanno un'aspettativa di vita paragonabile a quella di chi non si è mai ammalato (fonte: I numeri del cancro in Italia, 2018 a cura di Airtum, Aiom e Passi). La malattia però non dà tregua e nell'ultimo anno

    – di Francesca Cerati

1-10 di 1024 risultati