Parole chiave

Arrivi e presenze

Gli arrivi degli stranieri in Italia indicano coloro che hanno come meta il nostro Paese. Diverso invece il concetto di "presenze": sono i numeri degli arrivi moltiplicati per i giorni di permanenza. Quindi due persone che si fermano quattro giorni in un hotel determinano un totale di "presenze nell'hotel" di 2x4=8. Per un albergo è preferibile ospitare due clienti per quattro giorni (8 presenze) piuttosto che quattro clienti per un giorno (4 presenze). Turismo outgoing e turismo ingoing: sono termini di uso generico che identificano rispettivamente i flussi turistici in uscita e in entrata da un Paese

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Giorno |

Ultime notizie su Arrivi e presenze

    Record di vacanze al mare ma con prezzi in salita

    Con la prima vera ondata di caldo tutti al mare. Le attee sono moto positive. Si prevede - stime Jfc - un incremento complessivo delle presenze del +3,1% e degli arrivi del +3,9%. Decisamente più positivo il dato relativo al fatturato del comparto balneare italiano, che aumenterà di 5,1 punti

    – di Vincenzo Chierchia

    Turismo, 2017 record. Città d'arte in crescita, boom per Matera e Napoli

    Crescono le presenze nelle città d'arte italiane, e di pari passo aumentano anche gli ingressi a musei e monumenti, che archiviano un 2017 da record registrando per la prima volta oltre 50 milioni di visitatori. L'incremento che emerge dai dati presentati da Centro Studi Turistici di Firenze e

    Pasqua fredda per Confesercenti

    I timori di Confesercenti, di seguito la nota. Turismo: Assoturismo Confesercenti-CST, Pasqua sotto le attese, presenze previste 4,8 milioni (-1,2%) Prima flessione dopo due anni, pesa "Pasqua bassa" e riduzione dei turisti italiani (-2,2%) Stabile il flusso di visitatori stranieri a livello nazionale (-0,2%), grazie alla crescita nel Sud (+3,1%) Nuovo anno, nuove sfide. Se il 2017 si era chiuso, per il turismo, con risultati record, il 2018 parte con un altro ritmo. E dopo un primo trimestr...

    – Vincenzo Chierchia

    Bolzano regina del Pil turistico

    Ogni cento euro di ricchezza creata in Italia, 12 si devono al turismo, cifra che supera abbondantemente i 30 euro nelle località a maggiore vocazione turistica come Rimini, Venezia, Sassari, Trento. Ma è in alto anche Vibo Valentia, unica città del Mezzogiorno nella top ten del Paese, più però per

    – di Ilaria Vesentini

    Per l'aeroporto di Comiso un decollo a metà

    L'aeroporto di Comiso in provincia di Ragusa a partire dall'anno dell'inaugurazione, avvenuta nel 2013, ha consentito un incremento di 5.100 presenze turistiche straniere al mese nell'area iblea e una spesa aggiuntiva sul territorio di 434mila euro ogni mese. Sono i dati essenziali contenuti nello

    – di Nino Amadore

    Sud, Confindustria-Srm: bene Pil nel 2018 ma più investimenti pubblici

    Il 2017 conferma un moderato ma costante miglioramento dell'economia meridionale: le regioni del Sud crescono in linea con la media nazionale, tendenza che dovrebbe proseguire nel 2018 con un incremento del Pil superiore all'1% per il secondo anno consecutivo. Lo scenario viene delineato dal

    – di Redazione Roma

    Campania meta di tendenza

    Fino a qualche anno fa le imprese turistiche della Campania, quando partecipavano a eventi fieristici, nella gran parte dei casi lavoravano all'outgoing. Prospettiva che oggi appare radicalmente ribaltata: i tour operator regionali adesso alle fiere lavorano soprattutto sull'incoming e l'attenzione

    – di Francesco Prisco

    Turismo, industria «invisibile» all'Ue che marcia a metà del potenziale

    Nel 2000 l'Italia valeva il 5,8% della spesa turistica mondiale. Oggi siamo su per giù al 3%. E nei prossimi dieci anni, se le strategie non cambiano, scenderemo al 2,1% del Pil turistico globale, al 182 posto su 185 Paesi per crescita del valore aggiunto turistico. In un pianeta che nel frattempo

    – di Ilaria Vesentini

1-10 di 49 risultati