Parole chiave

Aran

L’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (Aran), è un’agenzia italiana che rappresenta legalmente le pubbliche amministrazioni italiane nella contrattazione collettiva nazionale.

Venne istituita nel 1993. L’approvazione dei decreti su pubblico impiego e valutazione dei dipendenti avvenuta ieri rimette in moto la macchina per rinnovare i contratti bloccati dal 2010. A stretto giro è attesa la direttiva che la ministra della pubblica amministrazione Madia invierà all’Aran per dettagliare i criteri-guida delle trattative.

Ultimo aggiornamento 20 maggio 2017

Ultime notizie su Aran

    Dall'acqua pubblica al conflitto di interessi, cavalli di battaglia M5s in standby

    A quasi un mese dalla pesante sconfitta alle elezioni europee, in attesa che il leader leghista Matteo Salvini sciolga la riserva su un possibile voto anticipato a settembre, il M5s fatica a imporre i suoi temi nell'agenda di governo. Dall'acqua pubblica al salario minimo, passando per le chiusure

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Tasse, minibot e salario minimo: il percorso a ostacoli verso la manovra

    Dai minibot, ai numeri di finanza pubblica da portare a Bruxelles, al salario minimo: il governo fatica a trovare la quadra. E' di stamattina il vertice convocato a Palazzo Chigi per condividere la lettera che Conte invierà all'Ue per evitare la procedura d'infrazione. Nella trattativa con Bruxelles

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Da Bayonetta a Zelda: le quote rosa nei videogiochi

    Senza troppi giri di parole, la fan base di videogiocatori del passato è sempre stata per la grandissima maggioranza maschile, come probabilmente è ancora oggi. Secondo l'ultimo sondaggio di Aesvi giocano sia maschi che femmine (56% contro 54%), diciamo che non ci sono barriere di genere. I giocatori si concentrano nelle fasce tra 15-24 anni e tra 45 e 64 anni. In termini demografici in Italia pesano più "gli anziani" dei "giovani" e giocano in modo diverso. Gli ultra-quarantenni prefersicono il...

    – Infodata

    Da Bayonetta a Zelda: la presenza femminile nei videogiochi

    Senza troppi giri di parole, la fan base di videogiocatori del passato è sempre stata per la grandissima maggioranza maschile, come probabilmente è ancora oggi. Secondo l'ultimo sondaggio di Aesvi giocano sia maschi che femmine (56% contro 54%), diciamo che non ci sono barriere di genere. I giocatori si concentrano nelle fasce tra 15-24 anni e tra 45 e 64 anni. In termini demografici in Italia pesano più "gli anziani" dei "giovani" e giocano in modo diverso. Gli ultra-quarantenni prefersicono il...

    – Fabio Fantoni

    Il Tar non ferma le Entrate: arrivano le nomine dei nuovi «quadri»

    Il Tar non ferma le Entrate. Nonostante la sentenza che ha rinviato alla Corte costituzionale la norma istitutiva delle nuove posizioni organizzative a elevata responsabilità (Poer) dopo il ricorso del sindacato Dirpubblica (clicca qui per leggere l'articolo), l'Agenzia ha deciso di andare avanti.

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Scuola, arriva il nuovo contratto per presidi: aumenti fino a 450 euro

    C'è il via libera del ministro della P.a, Giulia Bongiorno, al contratto per oltre 8mila presidi che «permetterà il quasi totale riallineamento della retribuzione dei dirigenti scolastici a quella delle altre categorie di dirigenti pubblici». Con un aumento medio in busta paga, dice il ministero,

    – di Alessia Tripodi

    Pa, oltre 150mila dirigenti in attesa di aumento

    Mentre 8mila dirigenti pubblici avranno festeggiato con un brindisi speciale l'arrivo del 2019, altri 150mila lo aspettano con trepidazione. Sperando che sia l'anno buono per un rinnovo atteso dal 2016.

    – di E. Bruno e C. Tucci

    Un pool di banche acquisisce la più grande società telefonica turca in difficoltà

    Che succede in Turchia nello strategico comparto telefonico? Alcune tra le maggiori banche turche hanno acquisito una quota del 55% in Turk Telekom AS, la più grande compagnia telefonica della paese sul Bosforo, utilizzando una speciale società veicolo (SPV) creata ad hoc per subentrare alla società dopo l'insolvenza del suo proprietario.Secondo Bloomberg l'Akbank T.A.S. deterrà il 35,6% della SPV, la Turkiye Garanti Bankas? avrà il 22,1%  e la quota di Turkiye Is Bankasi AS l'11,6 %, secondo do...

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 402 risultati