Parole chiave

Ape volontario

L’Ape volontario (anticipo finanziario a garanzia pensionistica) consente di ricevere un assegno mensile prima della pensione. È un prestito garantito dalla stessa pensione, erogato dalla banca, che può essere richiesto da chi ha almeno 63 anni di età (con anzianità contributiva minima di 20 anni) e dista non più di 3 anni e 7 mesi dalla vecchiaia. È riconosciuto in via sperimentale dal 1° maggio 2017 al 31 dicembre 2019: quindi ai nati tra maggio 1954 e luglio 1956.

Ultimo aggiornamento 19 febbraio 2018

Ultime notizie su Ape volontario

    Pensioni, le sette vie d'uscita dal lavoro nel 2021

    L'anno prossimo sarà l'ultimo per Quota 100. Oltre alle pensioni anticipate ordinarie, restano le chance di opzione donna, Ape sociale, isopensione e contratto di espansione

    – di Valentina Melis e Antonello Orlando

    Pensioni, l'anticipo è sostenibile solo con il calcolo contributivo

    Il sistema pensionistico italiano è un impianto complesso e dinamico, modificato fin troppo spesso nel corso degli anni per adattarsi a nuove condizioni economiche e demografiche, con un profondo impatto sulle scelte degli individui

    – di Vincenzo Galasso

    Dopo quota 100? «Pensionamenti contributivi agevolati a 64 anni»

    La misura innesca una maggiore spesa per 2,5 miliardi l'anno fino al 2028 e 1,9 dal 2028 al 2038, dopo di che l'incremento si azzera. Fondi di solidarietà per le uscite agevolate con i requisiti dell'Ape sociale e ripristino dell'Ape volontario

    – di Davide Colombo

    Ape

    Adempimento: Scade il termine per presentare la domanda di Ape volontario Soggetti: Assicurati con almeno 63 anni di età Modalità: INPS in via telematica Normativa di riferimento: Legge n. 232/2016DPCM 4.9.2017INPS, circ. n. 28/2018Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 04/09/2017, n.

    – Scadenziario

    Pensioni, dagli anticipi agli importi: ecco tutte le novità del 2020

    Resta a 67 anni l'età per il pensionamento di vecchiaia e 42 anni e 10 mesi per l'anticipo. Scatta la rivalutazione piena degli assegni (0,4%) fino a 2.053 euro lordi al mese ma per l'Ape sociale e aziendale c'è il rischio chiusura

    – di Davide Colombo

    Pensioni, quota 100 tenta il «sorpasso» sugli esodati

    Nel primo dei tre anni di sperimentazione oltre 154mila domande (95mila quelle accolta a metà giugno senza contare il pubblico impiego) e una spesa prenotata di 4,5 miliardi prima della naturale maturazione della pensione

    – di Davide Colombo

    Pensioni, con quota 100 salgono a 12 le possibilità di uscita dal lavoro

    Quota cento, opzione donna, precoci, usuranti, Ape volontario e sociale, isopensione. Sette canali di uscita flessibile dal lavoro (otto se si considerano distinte quota 100 per i privati e quota 100 per gli statali) a partire dai 58 anni che sommate agli altri canali standard portano a 12 le possibilità di uscita dal lavoro nel 2019

    – di Francesca Barbieri

1-10 di 67 risultati