Parole chiave

Analisi del rischio

È la valutazione effettuata per individuare i potenziali contribuenti da accertare. Il fisco esamina per ciascuno i dati indicati in Unico o nel 730, l'assenza o l'importo modesto di debiti di imposta dichiarati, le informazioni sull'acquisto di autoveicoli o di immobili (fornite dal Pra e dalle conservatorie dei registri immobiliari) ma anche le altre informazioni sui costi sostenuti, in ciascun anno d'imposta, e acquisite tramite accessi mirati o questionari inviati a operatori di settore.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Conservatoria dei registri immobiliari | Pra |

Ultime notizie su Analisi del rischio

    Cybersecurity / Cosa bisogna fare per mettersi in sicurezza?

    Come abbiamo visto, il cybercrimine sta ampliando il suo raggio d'azione e non esiste una formula magica per mettersi al sicuro. Bisogna stare molto attenti e affidarsi a dei professionisti per cercare di costruire una difesa informatica che possa contrastare gli attacchi. In particolar modo, il

    Il BTp Italia? Ecco perché è diventato rischioso per i risparmiatori italiani

    F.P. è il classico piccolo risparmiatore: tiene il suo denaro sul conto corrente ma in passato aveva sottoscritto un paio di volte il BTp Italia, titolo di stato quadriennale indicizzato all'inflazione italiana Foi. E quando ha scoperto che il Tesoro voleva emettere una 14esima emissione ha deciso

    – di Marco lo Conte

    Rivoluzione big data per l'immobiliare

    Il servizio vincente per il real estate? Oggi è l'analisi dei big data, principale catalizzatore di investimenti e traino per la creazione di nuove posizioni lavorative. Dall'americana HouseCanary all'inglese Hometrack, all'estero ci sono realtà che valgono già milioni. Analizzano una mole enorme e

    – di Adriano Lovera

    Crediti a rischio: nei conti dei Comuni una falla da 23 miliardi

    Un punto interrogativo enorme, da oltre 23 miliardi. E' quello che incombe sulle casse dei comuni italiani. A tanto ammonta il totale dei crediti correnti sorti da almeno dodici mesi. Un arco di tempo che tende a farli apparire come «difficilmente esigibili». Sono importi di natura tributaria,

    – di Enrico Netti

    La startup dell'anticipo fatture (online ed entro 48 ore) che risolve il problema dei ritardi di pagamento fra imprese

    La risposta ad uno degli ostacoli che hanno maggiormente messo in difficoltà tante imprese durante la lunga crisi ma anche ora, con tempi di pagamento fra i più lunghi a livello europeo. Basta questo a spiegare perché la startup della finanza alternativa a disposizione delle imprese italiane sia la piattaforma con la più veloce crescita nel settore del digital lending - il finanziamento digitale alle imprese - non solo in Italia ma in tutta Europa, incluso il Regno Unito, Paese precursore di que...

    – Barbara Ganz

    Un Osservatorio sui rischi strategici di nuova generazione e sulla complessità

    Un patto del miglior made in Italy nella ricerca e nello sviluppo digitale per creare un Osservatorio sui rischi strategici e sulla complessità. Nasce dalla volontà di?Ontonix, società fondata da Jacek Marczyk - italiano di origine polacca, tre lauree in ingegneria, autore di une decina di libri -

    – di Francesco Antonioli

    Fisco, Padoan: respingere ogni tolleranza evasione

    «La strategia dell'emersione del sommerso implica che il dovere fiscale sia profondamente condiviso nella collettività. Il senso di legalità impegna a respingere ogni tolleranza verso l'evasione fiscale». Lo ha detto il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan partecipando al convegno organizzato

    – di Redazione Roma

    Lotta all'evasione, così il Fisco setaccia conti correnti e libretti

    Apiù di 25 anni dall'istituzione formale e a nove dalla realizzazione, l'agenzia delle Entrate prova a puntare sull'archivio dei rapporti finanziari per combattere l'evasione fiscale. E lo fa spinta dalle indicazioni della Corte dei conti che, nella relazione del luglio dello scorso anno, ha

    – di Valentina Maglione

    Categoria per categoria, ecco come il Fisco fa i conti in tasca ai contribuenti

    Il dato di fatto è che la compliance non è più una parola sconosciuta. La strategia della spinta al dialogo portata avanti con le lettere ha fatto cresce di quasi tre volte il recupero delle Entrate per questa specifica voce (dai 500 milioni del 2016 a 1,3 miliardi del 2017). Quindi, la lotta

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Sede Ema, oggi il verdetto. La posta in gioco in 15 domande

    Il giorno decisivo è arrivato. Oggi, dopo il voto a margine del Consiglio Ue Affari generali a Bruxelles previsto nel pomeriggio, si conoscerà il nome delle due nuove sedi di Ema (l'Agenzia del farmaco Ue) ed Eba (l'Authority bancaria) che con la Brexit dovranno lasciare Londra. Gli occhi

    – di Chiara Bussi

1-10 di 202 risultati