Parole chiave

Analisi costi-benefici

Revisione se cambia mercato

Le grandi opere sono sottoposte in questo momento a un’analisi costi-benefici voluta dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli. Già con i governi del Pd nel processo di realizzazione delle infrastrutture la Project Review è la possibilità di revisionare le scelte pregresse in funzione delle mutate condizioni di mercato (domanda di mobilità e scenario infrastrutturale di riferimento)

Ultimo aggiornamento 26 settembre 2018

Ultime notizie su Analisi costi-benefici

    Un modello migliore di partnership locali per i big del petrolio

    Un secolo di sfruttamento delle fonti fossili ha contribuito in maniera determinante alla crescita economica globale, ma sono altrettanto innegabili gli effetti negativi sull'ambiente e sullo sviluppo sociale e umano di alcuni Paesi. Intorno al petrolio, si è spesso diffusa una narrativa negativa,

    – di Pasquale Lucio Scandizzo

    #S4PH. Climate change e gene editing: una Conversazione con Chiara Tonelli (Università degli studi di Milano), Carlo Alberto Redi (Accademia dei Lincei), Barbara Mazzolai (Istituto Italiano di Tecnologia)

    Cominciamo oggi una collaborazione con Science For Peace and Health, un progetto di Fondazione Umberto Veronesi nato su iniziativa del Professore nel 2009 per sottolineare che la scienza può - e deve - contribuire, con azioni concrete, al raggiungimento della convivenza pacifica e del benessere dell'umanità. Il movimento e la Conferenza annuale vedono il sostegno di protagonisti del mondo della scienza, della cultura, dell'economia, fra cui 16 premi Nobel. La Conferenza, nello specifico, è un di...

    – Marco Minghetti

    Ammodernare la rete elettrica, una mossa vincente

    Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è stato l'argomento di discussione principale della politica economica e dello sviluppo degli ultimi mesi. Tanto centrale da aver causato, per le difficoltà della sua gestazione e subito dopo la sua approvazione in Consiglio dei ministri a gennaio

    – di Matteo Ballarin

    Chiamiamolo Rendita tricolore: ridurre il debito con un titolo irredimibile

    Post di Gianluigi De Marchi, consulente finanziario, giornalista e scrittore -  Nei primi 20 anni del nuovo millennio si sono rapidamente succedute gravi crisi finanziarie che hanno travolto i mercati provocando danni enormi al sistema economico mondiale. Si è partiti nel 2000, con la "bolla tecnologica", seguita, nel 2008, dal crack Lehman, che ha trascinato tutto il mondo finanziario nella tempesta. Ci troviamo ora in pieno nella terza crisi, provocata questa volta non da eccessi speculativi,...

    – Econopoly

    Il Draghi 1 è il migliore dei governi possibili e i 5 stelle i grandi sconfitti

    Vittorio Colao, manager di caratura mondiale, era stato incaricato, dal Governo guidato da Giuseppe Conte, di stendere un Piano per la ripresa strutturale del Paese. Colao chiamò a sé diverse persone (tra cui Roberto Cingolani, neo ministro della Transizione Ecologica), stese il piano, lo consegnò al premier, che bellamente non ne fece nulla. Questo è il mantra del grillismo: farsi belli chiedendo consiglio a persone autorevoli e poi fare l'opposto. Una strategia che fortunatamente non ha pagato...

    – Beniamino Piccone

    Recovery plan, i fondi europei ostaggio dei fan della decrescita

    L'autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) - Tra i progetti inseriti nelle bozze del Piano nazionale di ripresa e resilienza ce n'è uno che ha fatto sin da subito molto rumore. Si tratta di quello di ENI, multinazionale petrolifera a guida pubblica, che intende realizzare a Ravenna il più grande hub europe...

    – Econopoly

1-10 di 362 risultati