Parole chiave

Al-Qaida

La base: è il significato della parola araba qaidah. Base, fondamenta, anche "base militare". La base, accostata all'articolo definito arabo "al", "il, la" in italiano. Spiegazione fornita dallo stesso Osama bin Laden alla tv al-Jazeera, in un'intervista dell'ottobre 2001: «La parola è nata tempo fa per puro caso - disse - per definire un campo di addestramento di combattenti mujaheddin, lo chiamavamo al-Qaida. E il termine è rimasto». A definire un gruppo militante islamico fondato tra il 1988 e il 1989: una rete con un esercito multinazionale e un movimento sunnita radicale che persegue la jihad, la guerra santa globale

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Al Qaeda | Al Jazeera | Osama bin Laden |

Ultime notizie su Al-Qaida

    Conferenza di Palermo sulla Libia, incognite sulla presenza di Haftar

    Andrà o non andrà? Alla vigilia della Conferenza di Palermo resta ancora incerta la presenza di Khalifa Haftar. Per alcune fonti dell'Esercito nazionale libico (Lna) vicine al maresciallo, contattate dall'Ansa, il capo della fazione militare che controlla buona parte della Cirenaica non parteciperà

    Apre ambasciata Usa a Gerusalemme, rivolta a Gaza: 59 palestinesi uccisi

    Si è inaugurata oggi l'ambasciata americana a Gerusalemme, una delle più controverse decisioni di politica estera di Donald Trump che, ha annunciato via Twitter lo stesso presidente, è stata seguita in diretta dalla Foxnews, tv conservatrice che appoggia apertamente la Casa Bianca.

    – di Redazione Online

    Siria, l'Onu decide la tregua umanitaria

    I bombardamenti sono continuati, massicci. Per il settimo giorno consecutivo. La situazione nel Ghouta orientale, la regione immediatamente a est di Damasco dove vivono almeno 400mila persone e che è ancora nelle mani dei ribelli siriani dovrebbe però migliorare ora che il Consiglio di sicurezza

    – di Riccardo Sorrentino

    Siria, risoluzione dell'Onu: sì alla tregua umanitaria

    Sì alla tregua umanitaria in Siria: il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha adottato all'unanimità una risoluzione che per "almeno 30giorni" dovrebbe far cessare i bombardamenti in tutto il paese, incluso il distretto ribelle di Ghuta. La tregua dovrebbe partire "senza indugi". Esenti dal cessate il

    Hamas chiama l'Intifada, 100 feriti palestinesi

    Si infiamma la situazione in Medio Oriente. Dalla Cisgiordania a Gaza, i palestinesi si sono ribellati al riconoscimento da parte degli Usa di Gerusalemmecapitale di Israele. Dalla Striscia il leader politico di Hamas, Ismail Haniyeh, ha chiamato alla terza Intifada contro «l'occupazione e il

    E la jihad adesso fa tremare l'Egitto

    Non ci si poteva illudere che la caduta di Raqqa e la sconfitta dell'Isis potessero rappresentare la fine del terrorismo e del jihadismo nel mondo arabo-musulmano neppure in Occidente. Il massacro alla moschea sufi del Sinai è l'ennesimo promemoria insanguinato.

    – di Alberto Negri

    Perché il terrorismo continua

    Non è l'islam che si sta radicalizzando, è il nichilismo che si sta islamizzando, dice Olivier Roy, esperto di geopolitica mediorientale, autore di Generazione Isis. In realtà non ci sono formule assolute per definire gli attentati terroristici ma storie individuali non sempre immediatamente

    – di Alberto Negri

    Il miraggio ideologico saudita a Neom

    C'è una strana coincidenza tra la caduta di Raqqa, la capitale del Califfato ridotta in cenere, e l'annuncio del dinamico principe saudita Mohammed bin Salman che punta a edificare con 500 miliardi di dollari Neom, la città del futuro. La Siria è distrutta, lo Yemen, nel cortile di casa dei

    – di Alberto Negri

1-10 di 777 risultati