Parole chiave

Akp

È il Partito per la giustizia e lo sviluppo, in turco Adalet ve Kalkinma Partisi. Di orientamento islamico e conservatore è stato fondato nel 2001 dalla fusione tra più forze politiche. Alle elezioni del 2002 la formazione ha ottenuto il 34,3% dei consensi (ma il 66% dei seggi in Parlamento, grazie alla legge elettorale con sbarramento al 10%). Il suo presidente, Recep Tayyip Erdogan, è dal 2003 il primo ministro della Turchia

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Governo | Primo ministro | Recep Tayyip Erdogan | Turchia |

Ultime notizie su Akp

    Turchia, Borsa e lira in caduta dopo annullamento elezioni a Istanbul

    Borsa a picco e lira turca che scivola ai minimi da sette mesi sul dollaro. Sono gli effetti sui mercati della decisione con cui la Commissione elettorale suprema della Turchia ha annullato le elezioni amministrative che avevano sancito la vittoria dell'opposizione a Istanbul. Il listino di

    – di Roberto Bongiorni

    Turchia, Erdogan perde Ankara. A Istanbul opposizione in vantaggio

    Nelle amministrative in Turchia, dove il voto di domenica viene visto come una sorta di referendum su Erdogan, il successo elettorale del presidente finisce oscurato da uno storico trionfo dell'opposizione ad Ankara, dopo 25 anni di potere continuativo dei conservatori islamici. Erdogan rischia

    Turchia, contro il carovita i sindaci di Istanbul e Ankara vendono frutta e verdura a prezzi calmierati

    A Istanbul ed Ankara, i due sindaci dell'Akp, il partito filo islamico al potere dal 2002, hanno deciso di fare "l'ortolano" per mantenersi il posto in Comune in vista delle complicate elezioni amministrative di marzo. Una fake news? No, tutto vero. In vista del voto amministrativo di marzo per contrastare l'aumento esplosivo dei prezzi dei genri alimentai e in particolare degli ortaggi i Comuni di Istanbul e di Ankara, le due principali città in mano all'Akp,  hanno inziato lunedì 11 febbraio l...

    – Vittorio Da Rold

    La Turchia fa la voce grossa sulla Siria per distogliere l'attenzione dalla recessione in vista

    Che succede nella Turchia di Erdogan che fa la voce grossa con l'inviato di Trump, John Bolton, che chiede di non infierire sui curdi siriani che hanno aiutato sul terreno l'Occidente nella sanguinosa lotta contro l'Isis?La Turchia sta cercando di distogliere  l'attenzione della popolazione dalla crisi economica indirizzandola verso i nemici esterni o presunti tali. Erdogan ha detto che "la lotta della milizia curda dell'Ypg  contro lo stato islamico è una grande bugia." Non solo. Erdogan ha a...

    – Vittorio Da Rold

    Come governare la globalizzazione senza perdere le elezioni

    Il dilemma del centro sinistra mondiale passa dalla Francia e dall'esito dello scontro in atto tra i Gilet Jaunes e il presidente Emmanuel Macron che, dopo aver preso i 2/3 dei voti dagli elettori del centro sinistra, li ha persi nei sondaggi per aver fatto le necessarie riforme strutturali pro business. Il dilemma di Macron è quello del centro sinistra mondiale per questo è molto interessante vederne l'esito finale sul terreno politico. Ci sono precedenti importanti di personaggi politici di c...

    – Vittorio Da Rold

    Erdogan alla guerra delle cipolle per combattere l'aumento dei prezzi

    I prezzi delle cipolle sul Bosforo sono aumentati, sfidando una lotta senza quartiere scatenata dal governo Akp, islamico-conservatore, contro l'aumento dei prezzi al dettaglio. I prezzi delle cipolle sono saliti del 51 percento a novembre, il maggior incremento registrato da qualsiasi altro

    – di Vittorio Da Rold

1-10 di 459 risultati