Parole chiave

Accordi di Basilea

Gli accordi di Basilea disciplinano i requisiti di capitale delle banche in base ai rischi che hanno in bilancio. Il primo accordo, del 1988, fissava un requisito minimo di capitale unico per le banche, in funzione del volume del loro attivo. Il secondo mirava a superare la rigidità di Basilea 1. Dopo Basilea 3 (2004), Basilea 3, dopo la crisi finanziaria, ha aumentato i requisiti prudenziali. Ora si tratta per una finalizzazione di Basilea 3,le cui revisione tuttavia è comunemente chiamata Basilea 3.5 o 4 . L’accordo su Basilea 4 doveva essere trovano a inizio 2017, ma le divergenze tra banche Usa e Ue, e la nomina di Trump alla Casa Bianca, hanno allontanato l’accordo. Tra i temi in discussione, quello della revisione della ponderazione degli attivi bancari a rischio.

Ultimo aggiornamento 23 agosto 2017

Ultime notizie su Accordi di Basilea

    Quali sono i tre motivi che hanno fatto crollare l'hedge fund Archegos?

    Ha fatto molto scalpore sui mercati la notizia del crollo del hedge fund Archegos Capital Management di Sung Kook Hwang, detto Bill, ex fondatore di Tiger Asia a Hong Kong e già condannato per insider trading dalla SEC americana nel 2012. Il fondo hedge di Hwang, un family office, presentava un attivo di 10 miliardi di dollari USA in asset con una esposizione complessiva al mercato di oltre 50 miliardi, derivante da un'estrema assunzione di leva resa possibile dal financing di banche di investi...

    – Pasquale Merella

    Cassa integrazione: cosa può insegnarci il modello tedesco

    La cassa integrazione è un ammortizzatore sociale ampiamente utilizzato dai governi durante i periodi di crisi. E' naturale dunque che questo strumento sia stato al centro del dibattito politico-sindacale italiano - e non solo - durante questa emergenza Covid. Esistono modelli più efficaci di altri, come quello tedesco, e modelli più problematici, come il nostro. Il modello italiano In Italia si danno diverse modalità di Cassa integrazione guadagni (Cig). La Cassa integrazione guadagni ordinari...

    – Orizzonti Politici

    Tante luci e qualche ombra nel pacchetto bancario europeo

    L'intervento d'urgenza delle istituzioni europee ha consentito di varare un'articolata serie di misure a sostegno del credito. Ma finché il quadro non sarà completamente armonizzato l'efficacia sarà parziale

    – di Sergio Gatti*

    Finanza sostenibile, attenti agli impatti sociali

    Si è avviato a Bruxelles il negoziato a tre fra Commissione, Parlamento e Consiglio sul primo atto legislativo in materia di finanza sostenibile dell'Unione europea. Si tratta del provvedimento di base dedicato alla tassonomia, insieme di definizioni necessarie alla creazione di un linguaggio di

    – di Sergio Gatti

    Il boom delle Srl ha il fiato corto: in Italia urge una scuola d'impresa

    Il numero delle imprese italiane cresce. Ce ne dà conferma un report pubblicato dall'ISTAT poco meno di un mese fa, 27 luglio 2018. Il tasso di natalità, nel quinquennio preso in esame, 2011-2016, corrisponde al 7,7%. Solo nel 2016, s'è attestata la nascita di ventimila aziende in più. Al primo posto per capacità di riproduzione imprenditoriale, troviamo inaspettatamente il Mezzogiorno, che fa registrare, nell'ultimo anno oggetto di studio (2016) addirittura un incremento dell'8,9%. In materia d...

    – Francesco Mercadante

    I Confidi si aprono ai professionisti fuori dagli Ordini

    Semaforo verde per i professionisti non appartenenti ad alcun ordine o collegio per l'accesso alle provvidenze dei Confidi. Lo prevede l'articolo 9 bis del Dl 148/2017 come modificato dalla legge di conversione (la n. 172/2017) che ritocca i commi 1 e 8 dell'articolo 13 del decreto-legge 30

    – di Alessandro Sacrestano

    Draghi: con gli accordi di Basilea il sistema bancario è più robusto

    «Una pietra miliare che renderà più robusto il quadro delle regole sul capitale e migliorerà la fiducia nel sistema bancario». Così Mario Draghi - presidente della Bce e del Ghos (Group of Governors and Heads of Supervision) l'organismo che guida il comitato di Basilea - saluta l'accordo raggiunto

    – di Maximilian Cellino

    Accordi di Basilea

    Gli accordi di Basilea disciplinano i requisiti di capitale delle banche in base ai rischi che hanno in bilancio. Il primo accordo, del 1988, fissava un requisito minimo di capitale unico per le banche, in funzione del volume del loro attivo. Il secondo mirava a superare la rigidità di Basilea 1.

1-10 di 76 risultati