Parole chiave

Accertamenti sintetici

La difesa dagli accertamenti sintetici puri si fonda sulla dimostrazione fornita all'agenzia delle Entrate che le spese di importo rilevante (si pensi, ad esempio, all'acquisto di un'abitazione o di un'autovettura), non coperte dal reddito dichiarato nell'anno, sono state possibili grazie all'esistenza di risorse finanziarie che derivano, in tutto o in parte, da redditi non soggetti a tassazione o dall'utilizzo di risparmi accumulati in passato dal contribuente. Il redditometro, presuppone che la disponibilità di certi beni (abitazioni, autovetture, eccetera) e/o la fruizione di determinati servizi (vacanze, iscrizioni a club ad esempio) generano spese per il loro acquisto e mantenimento, quantificabili mediamente su base statistica

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Consumatori | Accertamenti sintetici | Agenzia Entrate |

Ultime notizie su Accertamenti sintetici

    Redditometro in archivio con le «pagelle» fiscali per le partite Iva

    Nel 2017 è proseguito l'iter discendente degli accertamenti sintetici (la macrofamiglia a cui appartiene il redditometro): sono stati appena 2.024, con un calo del 28% sull'anno precedente e addirittura del 94,6% rispetto al 2012.

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Redditometro, sospesi i controlli in attesa della revisione dei parametri

    La revisione del redditometro porta a una sospensione immediata dei controlli sugli anni d'imposta 2016 e seguenti. Mentre sull'esclusione dei professionisti dallo split payment i tecnici del Mef e di Palazzo Chigi hanno chiesto un supplemento di indagine per definire l'impatto della misura sui

    – di Marco Mobili

    Redditometro, lo stop della Corte

    Il "vecchio" redditometro è valido anche senza il contraddittorio preventivo. E la nuova norma non può comunque essere utilizzata per verificare la congruità dei risultati derivanti dai precedenti indici.

    – di Laura Ambrosi

    Ultimo atto per l'adesione al verbale

    Ultima chiamata per i contribuenti che intendono aderire al Pvc (processo verbale di constatazione)o all'invito a comparire e beneficiare della riduzione delle sanzioni a 1/6 del minimo di legge. Sarà possibile operare questa scelta ancora per pochi giorni, solo per i verbali notificati entro il 31

    – Rosanna Acierno

    Redditometro, decisivo il confronto tra fisco e contribuente

    La partita del redditometro si gioca sempre più in contraddittorio. E' quella la fase in cui il contribuente è chiamato a giustificare gli scostamenti tra tenore di vita - ricostruito in base alle spese elencate nel decreto dell'Economia pubblicato venerdì in «Gazzetta Ufficiale» (che recepisce le

    – Giovanni Parente

    Redditometro, controlli dimezzati

    ROMA - Da arma letale a residuato bellico per stanare gli evasori. A certificarlo è la Corte dei conti nell'ultimo rendiconto generale dello Stato. I giudici contabili hanno messo in fila i numeri di controlli e risultati finanziari. Il tanto declamato (e tribolato) redditometro ne esce decisamente

    – Marco Mobili

    Redditometro, controlli dimezzati

    La Corte dei conti certifica il tramonto del redditometro. Le verifiche del fisco incrociando le spese sostenute con i redditi dichiarati (gli «accertamenti

    Indagini finanziarie per importi alti

    Più contraddittori preventivi con il contribuente e abbandono delle violazioni basate su mere formalità. Sono questi, in estrema sintesi, alcuni dei principi

    – Antonio Iorio

    Per il redditometro serve una risposta

    Le lettere della direzione centrale accertamento di questi giorni (si veda l'altro articolo), non vanno confuse con altre comunicazioni che anche in questo

    – Antonio Iorio

1-10 di 82 risultati