Ultime notizie:

Parmenide

    Turismo culturale: obiettivo 7 miliardi di visitatori per Paestum ed Ascea

    Di recente il Mibact ha reso possibile la unificazione della direzione delle aree archeologiche salernitane di Capaccio Paestum e di Ascea. Detto così parrebbe anche poco. In realtà - dopo molti anni di imbarazzanti ritardi - può decollare con Paestum la valorizzazione di uno dei siti più importanti per l'intera umanità. Per quanto motivo credo che l'obiettivo per Ascea, che custodisce i resti della romana Velia e della greca Elea, sia di almeno 7 miliardi di visitatori. Almeno una volta nella v...

    – Vincenzo Chierchia

    Specchi digitali

    "L'attraversamento dello specchio simboleggia, come in Alice nel paese delle meraviglie, il passaggio in una dimensione conoscitiva differente. Lo specchio è usato come metafora da Parmenide e dal Taoismo e in esso Dioniso vede riflessa non la propria immagine, ma gli accadimenti del mondo". (Matera, Agosto 2019, mostra Ars Excavandi) Matera in questi giorni da capitale europea della cultura è un crocevia di mostre grandi e piccole, di iniziative, di eventi che traggono forza dalle associazioni...

    – Cristina Cenci

    Claudia e il coraggio delle emozioni

    Caro Diario, di Claudia Castaldo ti avevo parlato nel post sul #lavorobenfatto a Hub Dot. Sì, esatto, dopo quell'esperienza abbiamo continuato a scambiare qualche idea e a condividere qualche possibilità, e così un paio di settimane fa mentre prendevamo un caffè le ho chiesto se aveva voglia di raccontarsi, lei mi ha detto di sì e tra poco potrai leggere la sua storia. Come dici amico mio? Poiché mi conosci la cosa non ti sorprende, anzi dopo aver letto quel post avresti scommesso che la storia ...

    – Vincenzo Moretti

    Cultura per lo sviluppo: Napoli adotta i filosofi

    Cultura e sviluppo binomio indissolubile, come ha ricordato in questi giorni, a Matera, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Di seguito una interessante nota su una iniziativa degna di rilievo promossa a Napoli. Del resto la filosofia nasce in Campania, Parmenide e Zenone - gli scopritori dell'essere, ossia del pensiero e dei suoi paradossi - vivevano a pochi chilometri dalla ben nota Paestum (nella foto), su una lussureggiante collina che domina l'abitato della attuale Ascea, in Pr...

    – Vincenzo Chierchia

    La notte del lavoro narrato 2019

    Bacoli, 2 Maggio 2019 CHE NOTTE CHE NOTTE Caro Diario, volevo dirti che quella che si è appena conclusa è stata una fantastica notte ma non ce la faccio, mi sembra comunque troppo poco. E continua a sembrarmi troppo poco anche se ti dico che è stata una fantastica, meravigliosa, straordinaria notte. Forse la verità è che la nostra notte bisogna viverla, perché oltre un certo punto non si può raccontare. Sui social con l'hashtag #lavoronarrato trovi tutto quello che ti serve per farti un'idea, i...

    – Vincenzo Moretti

    Massimo Della Ragione (Goldman Sachs): «L'Italia si alzi e torni a ballare»

    «Sarà perché, da giovane, ho partecipato al momento magico delle privatizzazioni. Sarà perché vedo quanto pesa l'Italia nei conti e negli equilibri di Goldman Sachs, con le sue storie imprenditoriali di grande successo e di grande fascino e con le posizioni significative occupate da noi partner

    – di Paolo Bricco

    Canta, o Musa, con molta passione

    «Canta, o dea, l'ira di Achille figlio di Peleo, / rovinosa». E' il primo verso della nostra letteratura. All'inizio dell'Iliade, una divinità femminile non meglio specificata viene subito legata a un tema, che è anche una passione: l'irrefrenabile menis di Achille contro il sopruso del capo supremo

    – di Piero Boitani

    Canta, o Musa, con molta passione

    «Canta, o dea, l'ira di Achille figlio di Peleo, / rovinosa». E' il primo verso della nostra letteratura. All'inizio dell'Iliade, una divinità femminile non meglio specificata viene subito legata a un tema, che è anche una passione: l'irrefrenabile menis di Achille contro il sopruso del capo supremo

    – Piero Boitani

    L'esperienza dei misteri

    Ulisse dorme, i Feaci lo riportano a Itaca ricco di doni. Sbarcano, lo lasciano vicino a un porto sacro a Forco e all'antro delle ninfe Naiadi. Una breve notazione di paesaggio, potrebbe sembrare questo riferimento a una sorta di caverna «oscura e amabile». Ma come sappiamo da Porfirio, come la

    – di Maria Bettetini

1-10 di 32 risultati