Ultime notizie:

Parlamenti europei

    Sell in May and go away. Cosa ci aspetta sui mercati finanziari?

    Post di Costantino Forgione, Consulente Finanziario*, già Investment Banker. Esperto di finanza, investimenti e consulenza finanziaria - Lo scoppio della pandemia da Covid-19 ha cambiato molti aspetti del mondo in cui viviamo. In questo post cerchiamo di riassumere cosa è cambiato nei mercati finanziari nell'ultimo anno e cosa è lecito attendersi in futuro. Cosa è successo finora: Dopo il crollo dei mercati azionari di marzo 2020 - in 4 settimane l'indice S&P500 perse il 35% - nell'ultimo ann...

    – Econopoly

    Adesso Bruxelles prepara il lancio di Bond Ue di portata storica

    L'accordo tra i Capi di Stato e di Governo dei 27 sul budget comunitario e il Fondo per la ripresa è la prima tappa di un iter lungo e complesso, che passa prima per l'emissione di bond Ue sui mercati dei capitali, e poi per l'erogazione delle risorse finanziarie per la ripresa, tra sussidi e prestiti

    – di Isabella Bufacchi

    Guida alle audizioni dei commissari - Quando la politica ha la meglio sui (presunti) euroburocrati

    Ventisei nuovi commissari, la massima espressione degli "euroburocrati" secondo alcuni, saranno oggetto di audizioni parlamentari, da oggi fino all'8 ottobre. Nessuno di loro si appresta ad affrontare "una gita di piacere", per citare il titolo di un film di Claude Chabrol del 1975 (Une partie de plaisir). Le audizioni sono regolate al minuto e riflettono bene il ruolo crescente del Parlamento europeo nella democrazia comunitaria. Un piccolo vademecum per capire come si svolgeranno i prossimi gi...

    – Beda Romano

    Interazione fra libero scambio e democrazia

    Tre rondini bastano a far primavera? Il G20 di Osaka ha prodotto tre buone notizie sul commercio internazionale, ma non credo che la bussola sia ancora tornata a puntare lontano dai rischi e dalle incertezze del crescente protezionismo. Quale sarà la strada futura dipenderà da come evolverà il

    – di Giorgio Barba Navaretti

    La crescita passa dalla fibra integrale

    Ieri, è entrato in vigore il nuovo Codice europeo delle comunicazioni elettroniche. E' una direttiva, quindi dovrà essere recepita dagli Stati nazionali. E' auspicabile che il Parlamento italiano lo faccia al più presto. Vediamo perché. Molte disposizioni del nuovo Codice tendono a favorire gli

    – di Franco Bassanini

    Che cosa insegna Singapore sul rischio dell'eterno ricatto Vallonia

    "? allo stato attuale, l'accordo di libero scambio con Singapore può essere concluso soltanto in forma congiunta dall'Unione e dagli Stati membri". Con queste parole, martedì 16 maggio, la Corte di giustizia europea ha posto una pietra tombale sulla possibilità, da parte dell'Unione, di disporre della competenza esclusiva a firmare e a concludere l'accordo di libero scambio con Singapore. Attualmente Singapore è il 17� partner commerciale dell'Unione Europea. Nonostante le piccole dimensioni ...

    – Giovanni Caccavello

    Ue, Prodi: sì alla doppia velocità ma senza escludere nessuno

    Le «cooperazioni rafforzate» possono servire a ridare slancio al progetto europeo ma solo se «si lascia aperta la porta a tutti gli altri Stati membri». Così l'ex presidente della Commissione europea, Romano Prodi immagina il futuro dell'Unione europea parlando questa mattina a Montecitorio nel

    – di Gerardo Pelosi

    Torna l'allarme Grexit: il biennale greco oltre il 10%

    E'un classico esempio di "curva invertita", cioè quando i rendimenti dei titoli a breve superano quelli a lunga perché i mercati temono l'arrivo di un crisi in arrivo. Infatti i rendimenti dei biennali greci sono balzati al 10,03% rispetto al decennale al 7,8% sull'onda dell'ennesimo braccio di

    – di Vittorio Da Rold

    Se l'Europa archivia la stagione dei rancori

    Solo un mese fa, nelle aule dei parlamenti europei rimbombava una terminologia surriscaldata e bellicosa. Ad Atene si denunciava la ferita dell'onore e della

    – Carlo Bastasin

    Se l'Europa archivia la stagione dei rancori

    Solo un mese fa, nelle aule dei parlamenti europei rimbombava una terminologia surriscaldata e bellicosa. Ad Atene si denunciava la ferita dell'onore e della dignità del popolo greco. A Berlino ci si appellava alla «questione di coscienza» e «all'amore per la verità» per forzare l'uscita dall'euro

    – Carlo Bastasin

1-10 di 32 risultati