Ultime notizie:

Paolo Miccoli

    Certificazione delle competenze e tutor, due armi in più per la didattica a distanza

    Da tempo la tecnologia digitale è entrata con prepotenza nelle nostre vite private e lavorative. La maggior parte di noi è provvista di device per comunicare con amici, familiari e colleghi, per goderci un film in streaming standocene sdraiati sul divano, per acquistare online abbigliamento, cibo o

    – di Paolo Miccoli* e Raffaella Rumiati**

    Tempi stretti per la fotografia aggiornata della ricerca italiana

    Il cammino che porta ad avere entro il 2021 una fotografia aggiornata della ricerca italiana e, sulla base di quella, una distribuzione dei fondi premiali per gli atenei più attinente alla realtà si annuncia lungo. E scandito da tempi stretti. A dettare le tappe è il bando per il nuovo ciclo di

    – di Eu. B.

    Incognite sul sorteggio di chi dovrà valutare

    Si è avviato con la pubblicazione del decreto ministeriale il terzo ciclo di Valutazione della qualità della ricerca (Vqr), relativo questa volta al quinquennio 2015-2019. L'importanza dell'esercizio è tangibile, perché una quota ampia e crescente dei fondi statali assegnati alle università, circa

    – di Alessandro Schiesaro

    La ricerca? deve diventare più accessibile

    L'intervento di Andrea Angiolini (Il Sole 24 Ore del 20 novembre) in merito al tema dell'open access dei risultati della ricerca condotta in Italia solleva problemi reali, ma avanza nel contempo preoccupazioni che non ci sembrano condivisibili. Si confonde infatti fra «pubblicare» e «depositare» in

    – di Paolo Miccoli e Daniele Checchi

    Ricerca, una nuova agenzia per vigilare sui finanziamenti ma resta il nodo fondi

    La governance pubblica sulla ricerca non lascia ma raddoppia. A fronte di una minima iniezione di liquidità (25 milioni nel 2020, 200 nel 2021 e 300 nel 2022) per finanziare i progetti innovativi, che difficilmente consentirà all'Italia di recuperare il gap sugli investimenti in R&S rispetto al

    – di Eugenio Bruno

    La governance pubblica sulla ricerca non lascia ma raddoppia. A fronte di una minima iniezione di liquidità (25 milioni nel 2020, 200 nel 2021 e 300 nel 2022) per finanziare i progetti innovativi, che difficilmente consentirà all'Italia di recuperare il gap sugli investimenti in R&S rispetto al

    – di Eugenio Bruno

    Autocitarsi non è un vizio italiano

    La qualità della ricerca italiana passa dal valore dei nostri ricercatori. Lo ha ricordato di recente il Cnr nella Relazione 2019 sull'innovazione, elogiando la produzione scientifica degli studiosi di casa nostra. Data in crescita sia come quota mondiale occupata (quasi il 5% nel 2018), sia come

    – di Eugenio Bruno

1-10 di 26 risultati