Ultime notizie:

Paolo Manasse

    La «tassa» sul debito che scava un fossato tra Italia ed Europa

    Una tassa tutta italiana, un primato che nessuno ci invidia, un fossato che si allarga e ci allontana dal resto d'Europa. Risorse sottratte a scuola, sanità, infrastrutture. Semplicemente soldi spesi per rimborsare i creditori e garantire che continuino a comprare la nostra crescente montagna di

    – di Gabriele Meoni

    Dal Jobs Act ai diritti civili, previsioni sui primi 100 giorni del Governo Conte

    Fare previsioni non è il mestiere degli economisti, anche se molti non-economisti pensano il contrario. Nonostante ciò mi avventuro in una previsione sul tema: quali saranno i primi provvedimenti del nuovo governo giallo-verde? La prima fase di governo sarà probabilmente il proseguimento della campagna elettorale: i primi provvedimenti avranno queste caratteristiche: alto  contenuto simbolico e impatto mediatico, e basso costo e efficacia. Eccone alcuni: Rimborsi ai "truffati delle banche", ...

    – Paolo Manasse

    Sovranità? Breve promemoria per quelli che la dittatura dello spread

    Vorrei ricordare alle forze politiche che oggi insorgono contro la "dittatura dello spread"  e la "perdita di sovranità", contro  la finanza internazionale e la Germania,  e a quelle che si apprestano a votare contro il premier incaricato Cottarelli, quanto segue: tra maggio e dicembre 2018 verranno a scadere titoli di debito pubblico per 208 miliardi e 196 milioni di euro (293 miliardi fino ad aprile 2019, fonte Tesoro), che rappresentano circa il 12 percento (16,7 percento) del PIL previsto pe...

    – Paolo Manasse

    Conte, la difesa dei risparmiatori e le promesse del contratto di governo

    Presidente del Consiglio incaricato del nuovo "governo del cambiamento" Giuseppe Conte ha subito incontrato le associazioni dei risparmiatori «truffati» dalle banche, in particolare quanti avevano investito nelle banche venete e in Etruria, promettendo che  "chi ha subito truffe o raggiri sarà risarcito" . E' utile ricordare al nuovo premier che le regole europee per la gestione delle crisi bancarie servono proprio a proteggere i contribuenti, tutelando al tempo stesso i depositi fino a 100 mila ...

    – Paolo Manasse

    Lavoro, perché le riforme è meglio farle quando l'economia cresce

    Dopo il 2008, i mercati del lavoro nell'area dell'euro hanno risposto in modo diverso alla recessione e alle successive riforme. Questo articolo, scritto con l'economista Tolga Aksoy e pubblicato su Voxeu.org, utilizza dati dei 19 paesi della zona Euro per dimostrare che le riforme del mercato del lavoro e dei beni hanno accelerato l'uscita dalla recessione, ma hanno anche accresciuto l'impatto degli shock recessivi sull'occupazione. Poiché questo secondo effetto si verifica prima, riforme del m...

    – Paolo Manasse

    Un'agenda delle riforme per il nuovo governo? Eccola (ma parliamone)

    L'espressione anglosassone "Agenda-setting power" indica la capacità di un soggetto di determinare l'ordine del giorno, e cioè di identificare i temi al centro della riflessione comune, sia politica che economica. Credo che  M5S e Lega abbiano vinto le elezioni anche perché sono riusciti ad imporre la loro agenda: lotta ai privilegi dei politici, all'immigrazione, all'Europa "dei banchieri", introduzione del reddito di cittadinanza, meno tasse e più semplici (flat tax), abolizione della legge Fo...

    – Paolo Manasse

    Riforme strutturali nell'Europa meridionale: cosa abbiamo imparato dalla crisi

    Coautore di questo post, apparso su voxeu.org, è Dimitris Katsikas, Lecturer di Political Economy Europea , National and Kapodistrian University of Athens; e Head, Crisis Observatory, ELIAMEP - Gli ingredienti di base delle prescrizioni di politica economica in risposta alla crisi del debito dell'area dell'Euro sono state abbastanza simili in tutta l'Europa meridionale. Questo articolo esplora i fattori economici, politici e istituzionali che hanno influenzato in modo diverso i risultati di que...

    – Paolo Manasse

    E' vero o falso che i taxi italiani sono fra i più cari e che liberalizzare è la salvezza?

    Pubblichiamo un post di Claudio Giudici, presidente di Uritaxi Toscana - Continuano le speculazioni contro i taxi italiani, ancora imperniate su due assiomi (falsi, come si è già in parte dimostrato): 1) i taxi italiani sono cari; 2) la liberalizzazione del settore ne consentirebbe un abbassamento delle tariffe. In assenza di minor pregiudizio, ci si accorgerebbe che i dati recenti di cui si è in possesso, smentiscono entrambi gli assiomi. Come già spiegato, l'unica comparazione seria in materi...

    – Econopoly

    E' vero o falso che le tariffe dei taxi italiani si spiegano con i maggiori costi?

    Finalmente l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha inviato una sollecitazione alle Camere perché provvedano a rimuovere i più evidenti  ostacoli alla concorrenza del settore dei taxi. E' almeno dal lontano 2006, quando le dure proteste dei tassisti  romani contro il sindaco Veltroni bloccarono i timidi tentativi di liberalizzare i trasporti locali dei governi di centro-sinistra, che le vicende dei taxi costituiscono  la cartina tornasole di governi  deboli e ostaggio degli interess...

    – Paolo Manasse

1-10 di 31 risultati