Le nostre Firme

Paolo Bricco

inviato |  @PaoloBricco |

Paolo Bricco, inviato del Sole 24 Ore, è specialista in sistemi industriali e in politiche industriali.

Laureato in Scienze politiche all'università di Torino con dottorato di ricerca in economia all'università di Firenze, è autore dei saggi “L'Olivetti dell'Ingegnere” (Il Mulino, 2014) e “Marchionne lo straniero” (Rizzoli, 2018).

È membro del Cami (Center on Automotive and Mobility Innovation) dell'università Ca' Foscari di Venezia.

  • Luogo: Milano
  • Argomenti: sistemi industriali, politiche industriali

Ultimo aggiornamento 10 ottobre 2018

Ultimi articoli di Paolo Bricco

    Miccichè, una vita al crocevia tra finanza e calcio, tra Palermo e Milano

    «La nostra casa a Palermo era aperta. Mio padre Gerlando e mia madre Maria Teresa avevano l'abitudine di ospitare sempre tantissimi amici. Spesso si giocava a bridge. Le signore a canasta. Si ascoltava musica classica e lirica. Si parlava di tutto con persone molto interessanti. Venivano anche

    – di Paolo Bricco

    Il «peso» dimenticato della Fca sul Pil italiano

    Andiamo al cuore delle cose. Lasciamo stare gli incarichi aziendali e gli organigrammi. Quello che conta è chi dice le cose e che cosa dice. Il capoazienda della Fca in Italia (e in Europa) si chiama Pietro Gorlier. E Pietro Gorlier ha scritto in una lettera - cancellando un incontro con la

    – di Paolo Bricco

    La vecchia Fiat per la prima volta in minoranza

    Non era mai successo. Il governo italiano predispone un provvedimento contrario agli interessi della Fca. Il meccanismo bonus malus sugli ecoincentivi - più tasse sull'acquisto delle automobili in concessionario sui veicoli più inquinanti che si tradurrà in un prezzo finale maggiore e un beneficio

    – di Paolo Bricco

    Prodi: se la globalizzazione va in crisi, il made in Italy crolla

    «I tempi si sono incattiviti. L'aria è pesante. Quest'estate un automobilista mi ha visto mentre faticosamente pedalavo in salita, ha rallentato, ha tirato giù il finestrino e ha urlato: "Mortadella, hai rovinato l'Italia...". Un tempo il ciclista, almeno in salita, era sacro. Perfino durante i

    – di Paolo Bricco

    Per Fca svolta green senza capitali

    Ogni impresa è un organismo complesso, gli stabilimenti non sono degli atomi separati e distinti da tutto il resto. Quanto accade in essi è il risultato della conformazione strategica e della fisiologia tecno-industriale del gruppo a cui appartengono, oltre che delle scelte degli azionisti di

    – di Paolo Bricco

    Gm, Ford, Nissan: il gran ballo è altrove e noi siamo spettatori

    L'industria globale dell'auto è a un bivio storico. O la rilocalizzazione su base continentale dei grandi gruppi. Ipotesi più probabile. Oppure una nuova fase di fusioni e acquisizioni. Qualunque corso prenderà la Storia la piccola Italia - con la Fca che oggi ha illustrato il piano ai sindacati -

    – di Paolo Bricco

    Paolo Conte, «i ragazzi d'oggi e l'Italia della Topolino amaranto»

    «Et alors, Monsieur Hemingway, ça va?». "Et alors, Monsieur Paolo Conte, ça va?". I muri sono alti e spessi. Sulle pareti arancioni si stagliano alberi equatoriali neri. C'è un animale che sembra un cavallo oppure una zebra, dipende soltanto dalla fantasia di chi lo guarda. E, poi, ecco un arciere

    – di Paolo Bricco

    Fca, la seconda vita del debito: ridotto ma non azzerato

    Fca libera dal debito? Sì, ma soltanto da quello industriale. E, anzi, almeno per ora, nemmeno da quello. La bandiera dell'indebitamento azzerato - chiave di volta della strategia del compiantoSergio Marchionne, dopo la mancata fusione amichevole con General Motors nel 2015 - è stata riposta nel

    – di Paolo Bricco

    «Fare impresa perché abbia un senso in sé, per gli altri e per la comunità»

    «Le cose potrebbero andare bene. Invece, le cose non vanno bene. Le cose vanno benissimo». In una Italia plumbea e ossessionata dallo spread, dolorante per la politica fratricida e atterrita dal futuro cannibale, vieni a Varano de' Melegari, in provincia di Parma - dove la Pianura Padana diventa

    – di Paolo Bricco

    Benetton e la transizione incompiuta dalla fabbrica al terziario

    La morte di Gilberto Benetton non è soltanto la morte di Gilberto Benetton. Gilberto Benetton è stato infinitamente meno noto di Luciano, l'inventore dei maglioncini che hanno trasformato la manifattura povera del Nord-Est (e dell'Italia) degli anni Sessanta e Settanta nel capitalismo glamour degli

    – di Paolo Bricco

1-10 di 970 risultati