Paola Profeta è professoressa ordinaria di Scienza delle Finanze all’Università Bocconi, dove dirige anche l’Axa Research Lab on Gender equality e il Msc in Politics and Policy Analysis. E’ Presidente della European Public Choice Society e fa parte del board of management dell’International Institute of Public Finance. E’ Research affiliate di CESifo e Child, advisor di UniCredit Foundation e fa parte del comitato editoriale delle riviste European Journal of Political Economy, International Tax and Public Finance, CESifo Economic Studies, Economia Italiana.

Dal 2007 scrive per Il Sole 24 Ore sui temi di occupazione femminile. Sugli stessi temi svolge un’intensa attività divulgativa, intervenendo in numerosi convegni ed eventi istituzionali e nei media e collabora come esperta con le istituzioni nazionali ed europee.

Nata a Milano il 2/5/1972, laureata con lode in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Bocconi nel 1995, ha ottenuto il PhD in Economics presso la Università Pompeu Fabra di Barcellona nel 2000. Ha svolto periodi di studio e ricerca presso la Columbia University di New York, la Université Catholique de Louvain e la University of California a Los Angeles. In precedenza è stata ricercatrice di scienza delle finanze all’Università di Pavia e professore associato all’Università Bocconi.

I suoi interessi di ricerca si rivolgono all’economia di genere con approccio interdisciplinare (che include economia, scienze politiche, demografia, management), all’economia pubblica e alla political economy. Ha pubblicato in diverse riviste internazionali di prestigio, tra cui Proceedings of the National Academy of Science, Management Science, Journal of the European Economic Association, Economic Journal, Journal of Public Economics. Ha pubblicato varie monografie.  

Il suo libro più recente è “Gender equality and public policy. Measuring progress in Europe”, 2020 Cambridge University Press, tradotto in italiano da Egea, “Parità di genere e politiche pubbliche. Misurare il progresso in Europa”.

Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 14 gennaio 2022
    I ritardi culturali che tengono le donne lontane dal Colle

    Commenti

    I ritardi culturali che tengono le donne lontane dal Colle

    «Una donna al Quirinale»: dal mondo della cultura allo spettacolo, dall’impresa alle personalità di istituzioni, politica e intellettuali sono in tanti a lanciare l’appello per eleggere quest’anno la prima Presidente della Repubblica italiana donna. Un appello che divide. Da un lato chi ribadisce

  • 13 dicembre 2021
    Qualità della vita delle donne: al top a Treviso, cresce il Centro-Nord

    Italia

    Qualità della vita delle donne: al top a Treviso, cresce il Centro-Nord

    Dodici indicatori al femminile tra speranze di vita, lavoro, politica e sport. Due aree metropolitane nella top ten: Firenze 5ª e Bologna 10ª

  • 10 novembre 2021
    Buste paga più generose per favorire il rientro delle lavoratrici madri

    Norme e Tributi

    Buste paga più generose per favorire il rientro delle lavoratrici madri

    Contributi dimezzati per un anno dopo la maternità obbligatoria. Congedo a regime di 10 giorni per i padri. Sì alla certificazione anti gender gap.

  • 06 luglio 2021
    È stato un decennio di rinnovamento nei Cda delle quotate

    Commenti

    È stato un decennio di rinnovamento nei Cda delle quotate

    Circa dieci anni fa, il 28 giugno 2011, il Parlamento italiano approvava la legge Golfo Mosca, che imponeva quote di genere nei consigli di amministrazione e collegi sindacali delle società quotate in Italia. La pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale risale al 12 agosto 2011. L’applicazione inizia

  • 15 giugno 2021
    Finalmente anche i maschi riconoscono che le donne sono troppo discriminate

    Commenti

    Finalmente anche i maschi riconoscono che le donne sono troppo discriminate

    Chi l’avrebbe mai detto che il Covid, con i lunghi lockdown e lo smart working, avrebbe fatto crescere negli uomini una maggiore consapevolezza del proprio ruolo di padri e una conseguente maggiore condivisione delle responsabilità familiari?

  • 08 marzo 2021
    Prendiamoci la parità

    Cultura

    Prendiamoci la parità

    Il saggio di Paola Profeta esplora gli esiti delle ricerche condotte sull’equità di genere e sulle politiche pubbliche messe in campo per conquistarla: i progressi sono ancora insufficienti

    Bocconi e Axa avviano un lab per frenare la «She-cession»

    Scuola

    Bocconi e Axa avviano un lab per frenare la «She-cession»

    Prima della crisi pandemica, il 31,4% del divario medio di genere nel mondo nel 2020 deve ancora essere colmato. A dirlo è il World economic forum. Per eliminare questo gap e raggiungere gli obiettivi dell'Agenda per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite del 2030, l'evidenza empirica indica

  • 05 marzo 2021
    Parità di genere più lontana senza leadership

    Commenti

    Parità di genere più lontana senza leadership

    La pandemia di Covid-19 sta dando un duro colpo alla parità di genere sul mercato del lavoro. Siamo nel mezzo della “She-cession”, la recessione al femminile provocata dalla pandemia di Covid-19. Il tasso di occupazione femminile in Italia è calato al 48.6%, dato più basso dell'ultimo decennio e,

  • 01 marzo 2021
    Parità di genere, il rosa di facciata non serve mai

    Commenti

    Parità di genere, il rosa di facciata non serve mai

    Il nuovo governo ha un’età media di 54 anni, una delle più alte in Europa: vicina alla Spagna (età media di 54,1 anni) e, tra i Paesi Ue-15, superata solo dalla Grecia (56,4 anni). Mette in campo il 33% di donne, collocandosi al sedicesimo posto sui 28 paesi Ue. Guardando solo ai ministri con