Ultime notizie:

Paola Ficco

    Mud semplificato con rifiuti conferiti a destinatari nazionali

    Quest'anno spira un'aria tutta nuova per il Mud (Modello unico di dichiarazione ambientale) relativo ai rifiuti prodotti e gestiti nel 2018. Infatti, il termine del 2019 per l'invio alle Ccia slitta dal 30 aprile al 22 giugno all'insegna di un importante restyling del modello recato dal nuovo Dpcm

    – di Paola Ficco

    La Via più «forte» delle leggi regionali

    Il Dlgs 104/2017 in materia di Via (Valutazione di impatto ambientale) ha rango di norma di riforma economico-sociale. Quindi, è capace di condizionare e limitare anche le competenze statutariamente attribuite alle Regioni speciali e alle province autonome. Tale rango, inoltre, risponde a un

    – di Paola Ficco

    Rottami, per i «non rifiuti» le regole Ue si aggiungono a quelle nazionali

    Il regolamento Ue 333/2011 che individua le condizioni nel rispetto delle quali i rottami ferrosi in acciaio, ferro, alluminio e leghe di alluminio cessano di essere rifiuti e diventano prodotti (end of waste) non può ritenersi abrogativo delle parti del Dm 5 febbraio 1998 (sul recupero agevolato

    – di Paola Ficco

    Nuovo «patentino» per il trasporto di rifiuti ferrosi

    Debutta venerdì 15 giugno la sottocategoria 4-bis dell'Albo nazionale gestori ambientali dedicata all' attività di raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi. La novità era stata prevista l'anno scorso dalla legge sulla concorrenza (articolo 1, comma

    – di Paola Ficco

    Sui rifiuti occorre un Mud per ogni unità locale

    Scade lunedì 30 aprile il termine entro il quale presentare il Mud (Modello unico di dichiarazione ambientale) alle Camere di commercio per i rifiuti prodotti e gestiti nel 2017 e per le apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) immesse sul mercato nel corso dello stesso anno. Per il 2018,

    – di Paola Ficco

    Trasporto rottami, semplificati gli adempimenti

    Al via la semplificazione per la raccolta e il trasporto dei rifiuti non pericolosi di metalli ferrosi e non ferrosi. Il nuovo sistema è oggetto del decreto del Direttore generale per i rifiuti e l'inquinamento del ministero dell'Ambiente 1° febbraio 2018 (Gazzetta ufficiale dell'8 febbraio 2018,

    – di Paola Ficco

    Bonifiche, il proprietario deve sempre porre in essere le misure di prevenzione

    Il ministero dell'ambiente con la nota 23 gennaio 2018, prot. 01495 in materia di bonifiche, ha fatto il punto sugli obblighi del proprietario non responsabile della contaminazione e il relativo onere probatorio nonché sull'inquinamento diffuso. La nota, diretta alle Regioni, alle Province,

    – di Paola Ficco

    La confisca del mezzo per traffico di rifiuti non tocca il leasing

    Il proprietario che dimostri di essere in buona fede può evitare la confisca di un veicolo utilizzato per un traffico illecito di rifiuti. Così le società di leasing e di noleggio vengono di fatto messe al riparo da un pesante rischio cui il Codice ambientale le aveva esposte. Lo ha eliminato la

    – di Paola Ficco

    Materiali di riporto non contaminati riutilizzabili in «situ»

    Se le matrici materiali di riporto non sono contaminate (cioè rispettano Csc- Concentrazioni soglia di contaminazione/valori di fondo) possono "sempre" essere utilizzate "in situ". Diversamente, prima di poter riutilizzare "in situ" il riporto, occorre eliminare la fonte di contaminazione e non

    – di Paola Ficco

1-10 di 89 risultati