Ultime notizie:

Orson Welles

    A Vienna: baci, incubi e bollicine in compagnia di Klimt, Schiele e Bruegel

    Negli anni postbellici in cui Vienna è la città losca e disperata del film “Il terzo uomo” con Orson Welles che pronuncia la sua più celebre battuta: “In Italia, sotto i Borgia, per trent'anni hanno avuto guerra, terrore, omicidio, strage ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento.

    – di Antonio Armano

    Venezia '75: guai a toccare il fantasma di Orson Welles. Coen meno in forma del solito

    Sarebbe stato meglio inoltre non mettere mano alle pellicole che Orson Welles aveva girato dal 1970 al 1976, assoldando tra gli interpreti John Huston, Peter Bogdanovich, Susan Strasberg e la sua ultima compagna di vita, Oja Kodar. Lo hanno fatto con la lodevole intenzione di rendere omaggio al grande maestro del cinema, a più di trent'anni dalla morte, il produttore Frank Marshall, direttore di produzione con Welles al tempo delle prime riprese, e Filip Jan Rymsza, rielaborando più di cento...

    – di Cristina Battocletti

    L'universo in dizionario

    Jean Pruvost è "chroniqueur de langue" alla radio, professore universitario e responsabile di un laboratorio del Cnrs francese, oltre che direttore editoriale della prestigiosa casa editrice Honoré Champion di Parigi. Soprattutto Pruvost è uno dei più noti collezionisti di dizionari che ci siano al

    – di Armando Torno

    «Il mio secolo d'acciaio, di storia e di futuro»

    Nicola Amenduni, industriale, compie fra tre giorni cento anni. Al 5° piano della palazzina della Acciaierie Valbruna, esci dall'ascensore e lui è già lì ad accoglierti, sorridente e capace di trasformare la consolidata riservatezza e il proverbiale distacco per l'esposizione pubblica in una

    – di Paolo Bricco

    Andare su Marte passando per Milano

    Chi volesse fare un breve viaggio su Marte ha un'ottima occasione fino al 3 giugno prossimo, basta andare a Milano, al Museo di Scienza e Tecnologia, accanto a Sant'Ambrogio, una delle più belle chiese di Milano.

    – di Leopoldo Benacchio

    NUNZIANTE VALOROSO SUL DOPPIAGGIO ITALIANO DEI FILM DISNEY

    Buongiorno a tutti, con il consueto ritardo e una lista sovrumana di segnalazioni da fare, in fretta voglio almeno indicare ai lettori più fedeli di questo blog che ormai questa sera, sabato 20, sarebbe proprio il caso di recarsi in Toscana a San Giovanni Valdarno, dove Nunziante Valoroso, impagabile esperto di animazione (e in particolar modo di doppiaggio), adattatore di dialoghi per il cinema, presenta il suo imperdibile libro Un comandante alla corte di Walt Disney. La carriera di Roberto ...

    – Luca Boschi

    La Hollywood sul Tevere incanta ancora New York

    Sulle musiche di Alessandro Cicognini e Carlo Savina, i titoli di testa creati dal color co-ordinator e fotografo Hoyningen-Huene, tratti dai dipinti della pittrice caprese Carmelina Alberino, con le sue vedute naif dell'isola, ha inizio la serie Roman Hollywood (American Movies Go To Italy), al

    – di Filipppo Brunamonti

    Cinema, «guerre stellari» tra le major sui contenuti audiovisivi

    C'era una volta a Hollywood lo studio system, il sistema delle major che faceva il bello e il cattivo tempo sul grande schermo: da un lato le "Big Five" Paramount, Mgm, 20th Century Fox, Warner Bros e Rko, dall'altro le "Little Three", Universal, Columbia e United Artists. In otto tenevano in mano

    – di Francesco Prisco

    I nuovi Balcani in libreria: manuali d'esilio, romanzi, riflessioni platoniche ci riportano all'ex Iugoslavia

    Cristina Battocletti L'ex Iugoslavia ci aveva abituato a una letteratura ironica e inquieta, aggraziata dall'esotismo del primo Oriente europeo attraverso i libri di Ivo Andri? e Danilo Ki?. Ma anche ai roboanti film partigiani in cui figuravano Yul Brynner, Franco Nero e Orson Welles. Poi la scossa e l'orrore delle cronache di un'umanità messa in ginocchio dalla pazzia, che fece implodere la Iugoslavia dal 1991 al 2001, con la prosa di Predrag Matvejevi?, Milienko Jergovic, Abdulah Sidran, Jova...

    – Cristina Battocletti

    Giusta distanza mai

    L'ex Iugoslavia ci aveva abituato a una letteratura ironica e inquieta, aggraziata dall'esotismo del primo Oriente europeo attraverso i libri di Ivo Andri? e Danilo Ki?. Ma anche ai roboanti film partigiani in cui figuravano Yul Brynner, Franco Nero e Orson Welles. Poi la scossa e l'orrore delle

    – di Cristina Battocletti

1-10 di 132 risultati