Ultime notizie:

Omnitel

    Quando Tamburi e Colaninno tentarono la scalata alla Fiat

    La brumosa mattina del 4 gennaio 2016, ai piedi dell'irriverente statua di Maurizio Cattelan al centro di Piazza Affari, c'è un frenetico via vai di persone. Per essere solo le 8.30 di una gelida giornata semifestiva di gennaio, mentre mezza Italia si sta godendo le vacanze di Natale, il trambusto

    – di Simone Filippetti

    Colao: «Il guaio della globalizzazione? Ha creato un mondo piatto»

    «La globalizzazione non ha funzionato. La troppa omogeneità ha reso il mondo piatto e indifferenziato. E questo è il problema culturale e identitario. E' vero che la globalizzazione ha contribuito all'incremento del benessere mondiale. Ma è altrettanto vero che questa crescita complessiva ha anche

    – di Paolo Bricco

    La culla delle tlc ora è pioniera sul 5G

    Era il 1988 quando Leonardo Chiariglione creò l'Mpeg, lo standard per la codifica del segnale alla base della musica digitale. A metà anni '90 poi, grazie all'intuizione di Mauro Sentinelli, nasce la prima scheda ricaricabile per telefonia mobile al mondo. Due "rivoluzioni di mercato". E partite

    – di Andrea Biondi

    Vodafone, il delfino e la bocconiana nella squadra che prende il timone

    Missione compiuta su più fronti per Vittorio Colao. L'ad di Vodafone lascia dopo dieci anni durante i quali ha venduto asset per 116 miliardi di euro, ha messo fine alla joint venture con Verizon negli Usa e ha trainato il gruppo ben oltre la telefonia trasformandolo in un colosso dei media e della

    – di Nicol Degli Innocenti

    Vittorio Colao, manager visionario che ha guidato la metamorfosi di Vodafone

    «An exemplary leader and strategic visionary». Un leader esemplare e con visione strategica. Una definizione in quattro parole del presidente di Vodafone, che danno l'identikit di chi è stato Vittorio Colao in questi dieci anni alla guida di Vodafone, in cui ha percorso più di 1.250.000 miglia su

    – di Monica D'Ascenzo

    Telecom e il potere, quell'intreccio lungo un secolo

    Telecom non è solo Telecom. Telecom è un pezzo di anima dell'Italia. E' da sempre lo specchio dei rapporti di potere fra la politica e l'economia. E' la terra di mezzo in cui, in un paese statolatrico come il nostro, si confrontano due entità quali il pubblico e il privato. Da Beneduce alla

    – di Paolo Bricco

    «Quarant'anni fa arrivai a Ivrea e divenni subito olivettiano»

    «L'Olivetti è una straordinaria storia di successo nelle sue ripetute metamorfosi». Carlo De Benedetti è nella sua casa in collina, a Dogliani. Cà di Nostri è una vecchia cascina acquistata e rimessa a posto dieci anni fa. Sotto i nostri occhi si trovano i filari di Dolcetto della famiglia Einaudi.

    – di Paolo Bricco

    «Da Adriano Olivetti a Casaleggio, vi spiego perché voto Cinque Stelle»

    Ubaldo Libertino, elettore del Movimento Cinque Stelle. A Ivrea, la città di Adriano Olivetti e - anche - di Gianroberto Casaleggio. Dice Libertino: «Questa è stata una delle parti più ricche del nostro Paese. Io e i miei amici abbiamo avuto la fortuna di crescere qui. A Ivrea trovavi prosperità,

    – dall'inviato Paolo Bricco, foto di Fabrizio Annibali

    Aggiornamenti dal mondo italo globale

    Il mondo nel quale si muovono gli Italo Globali mostra segni di dinamicità. Trattare il tema Italo Globali significa osservare un insieme davvero vasto di elementi. Naturalmente, le persone che lavorano nel mondo e con il mondo sono la base di partenza per ragionare su alcuni grandi temi della contemporaneità: creatività, innovazione, economia, cultura, scienza, soltanto per citarne alcuni. Al di là dei problemi politici che ci sono in Italia, va sottolineata l'esistenza di un "filo" - di pers...

    – Gabriele Caramellino

1-10 di 92 risultati