Ultime notizie:

Olmert

    Palestine dreamin'

    Siete l'unico movimento di liberazione al mondo capace di dedicare più tempo alle lotte fratricide che a combattere il suo nemico, aveva detto ai colleghi dell'Olp Saud al-Faisal, in un vertice della Lega Araba. Fino alla sua morte nel 2015, il figlio di re Faisal aveva guidato per quarant'anni con grande moderazione la politica estera saudita: era raro che uscisse dai canoni della diplomazia per dire apertamente quel che pensava. Gli altri colleghi arabi non dissentirono dal suo franco rimprove...

    – Ugo Tramballi

    Chi può fermare l'annessione israeliana

    Per la prima volta un capo di governo israeliano è alla sbarra in un tribunale, accusato di reati che potrebbero costargli il posto e la prigione. In realtà il primo premier a essersi trovato in quelle condizioni non è Bibi Netanyahu ma Ehud Olmert, nel 2008. Fra i due, tuttavia, c'è una differenza non solo sostanziale ma anche morale. Accusato di illeciti simili, legati alla corruzione, Olmert diede le dimissioni prima di entrare in tribunale: annunciò di volersi presentare ai giudici da sempli...

    – Ugo Tramballi

    Israele - Palestina: una pace senza pace

    Immaginiamo che il Trump Show visto alla Casa Bianca non fosse solo una finzione trasformata nella realtà di un Truman Show. Che effettivamente fosse l' "accordo del secolo" e non un'oscenità diplomatica costruita da un enfant gaté al quale il suocero aveva promesso di farne uno statista. Con pennarello per sottolineare e block notes per prendere appunti ho letto le 181 pagine di "Peace to Prosperity - A Vision to Improve the Palestinian and Israeli People". Per cosa avrei chiamato Slow News qu...

    – Ugo Tramballi

    Se in Israele vince la destra "più gentile"

    Sembra - ma non è certo - che stia per finire la lunga stagione di potere di Bibi Netanyahu. Ai giovani leoni socialisti degli anni Sessanta fu molto più facile liberarsi del monumento David Ben Gurion di quanto non sia per la destra israeliana disfarsi oggi di Bibi: a suo modo un genio della politica e dei suoi inganni. A chi si occupasse delle vicende israeliane saltuariamente o solo ideologicamente (qualsiasi cosa faccia, io sto con Israele; qualsiasi cosa faccia, io sono contro), deve esser...

    – Ugo Tramballi

    Il Natale triste di Betlemme nella «disputa» tra palestinesi e israeliani

    Le bande dei boy-scout venute da tutta la Palestina, scendono dal suq uguale alla quinta di un presepe: case a cupola, campanili e minareti. Attraversano la piazza della Mangiatoia e davanti alla chiesa della Natività, svoltano a sinistra, marciando verso altri vicoli del cuore di Betlemme. E' così

    – di Ugo Tramballi

    La pace del secolo fra Israele e Palestina (Trump dixit)

    Donald Trump ci sta preparando una nuova grande sorpresa d'estate. No, non l'imminente vertice della Nato nel quale l'Alleanza Atlantica farà la fine del G7: cioè diventerà un altro campo di battaglia fra l'America e l'Occidente. Non lo sarà nemmeno il successivo incontro a Helsinki fra Trump e Vladimir Putin: il primo vertice fra due grandi potenze bianche, cristiane e populiste, contro gli smidollati sistemi liberal-democratici. La sorpresa sarà ancora più impensabile: un nuovo piano di pace f...

    – Ugo Tramballi

    Pace più difficile in Medio Oriente senza la politica dei «due Stati»

    Alla fine la soluzione prospettata da Donald Trump per risolvere l'intricatissimo processo di pace tra israeliani e palestinesi assomiglia più a una non soluzione.Trump dice e non dice. Ma quello che dice, se non sarà morbidamente "rettificato", come capitato altre volte, rischia di trasformarsi

    – di Roberto Bongiorni

    Intanto in Israele....(Parte seconda)

    "Ci sono cose di cui mi rammarico. Per esempio gli insediamenti nei Territori nei quale, sfortunatamente, io stesso ho messo mano, e che sono stati un grande errore", aveva scritto Shimon Peres nelle "Rifressioni di un ottuagenario" pubblicate da Yedioth Ahronoth nel 2007. Quasi non c'è israeliano che nel 1967 non si sia entusiasmato per la folgorante vittoria militare e che col tempo non se ne sia pentito e non abbia tentato di ripararne i danni cercando la pace con gli arabi. Allon, Peres, Da...

    – Ugo Tramballi

    Le occasioni di pace perse in Israele

    Quattro o cinque attentati e due o tre morti al giorno, qualche lancio saltuario di razzi, una sfiducia sempre più difficile da scalfire. Eppure, con tutto ciò

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 211 risultati