Ultime notizie:

Nuri Bilge Ceylan

    Cannes '71parte nel segno del #MeToo

    Con una cerimonia inaugurale improntata alla novità, inizia la 71esima edizione del Festival di Cannes: anzitutto non sono ammessi i selfie sul tappeto rosso e non esistono più anteprime per la stampa per imbavagliare blogger e twitteristi dalla mano troppo lesta, che rovinino con i loro commenti le cerimonie ufficiali. Anche la Croisette poi, come Hollywood, è stata travolta dall'ondata del #MeToo: sono previste manifestazioni contro le molestie sessuali e c'è un numero cui possono rivolgersi l...

    – Cristina Battocletti

    Cannes parte nel segno del #MeToo

    Con una cerimonia inaugurale improntata alla novità, inizia la 71esima edizione del Festival di Cannes: anzitutto non sono ammessi i selfie sul tappeto rosso e non esistono più anteprime per la stampa per imbavagliare blogger e twitteristi dalla mano troppo lesta, che rovinino con i loro commenti

    – di Cristina Battocletti

    Ceylan: «?echov è il mio maestro. Il mio prossimo film su un insegnante»

    Il nuovo film di Nuri Bilge Ceylan racconterà la Turchia di un paesino lontano dalla metropoli di Istanbul, e avrà come protagonista un insegnante. Il regista turco lo ha raccontato questa mattina al Festival del Cinema Europeo, fino all'8 aprile a Lecce. Probabile che la nuova pellicola di Ceylan

    – di Cristina Battocletti

    A Firenze e a Milano col cinema si spazzano via i pregiudizi sul Medio Oriente e Sull'Africa

    Ci sono naturalmente sangue, fucili, donne velate, povertà, ma soprattutto ironia, coraggio, sapienza, cultura, arte, pari opportunità al Middle East Now dal 5 al 10 aprile a Firenze, e al festival del cinema africano, d'Asia e America Latina, dal 4 al 10 aprile a Milano. Due rassegne che scombicchierano, grazie al cinema, gli stereotipi e i pregiudizi sulle parti del mondo che ci immaginiamo quasi solo incendiate e depresse. Il Middle East now rende omaggio a Yesim Ustaglu, regista turca di 55...

    – Cristina Battocletti

    ?echov in Anatolia: «Il regno d'inverno» di Ceylan è un capolavoro di regia scrittura e recitazione

    Autoinganno è una parola ricorrente ne Il regno d'inverno di Nuri Bilge Ceylan, immersione profonda, a muscoli tesi, in una scrittura calibrata a tal punto da far riaffiorare lo spettatore senza debito d'ossigeno alla fine delle tre ore ampie di proiezione. Dell'autoinganno sono vittime i personaggi principali della pellicola: Aydin (Haluk Bilginer), proprietario di un albergo in Cappadocia, ex attore, scrittore, fustigatore dei costumi turchi sulle colonne di un giornale locale; Nihal (Melisa S...

    – Cristina Battocletti

    Cvechov in Anatolia

    «Il regno d'inverno» di Ceylan ritrae la Turchia tra novità e tradizione con un capolavoro di regia scrittura e recitazione

    – Cristina Battocletti

    Palma all'inverno turco

    Vince il cechoviano Nuri Bilge Ceylan ma la sorpresa è il Grand Prix ad Alice Rohrwacher con «Le Meraviglie»

    – Emanuela Martini

1-10 di 68 risultati