Aziende

Novartis

Quotata sui mercati americano e svizzero, Novartis è una multinazionale farmaceutica con base a Basilea, in Svizzera. È nata nel 1996 dalla fusione delle due case farmaceutiche anch’esse elvetiche, Ciba-Geigy e Sandoz, entrambe realtà industriali con una lunga storia alle spalle. La stessa Ciba-Geigy viene creata nel 1970 con l’accorpamento in un'unica azienda della J. R. Geigy e della Ciba: la prima portava il nome del suo fondatore, Johann Rudolf Geigy, che ha iniziato a lavorare nel campo della chimica e della cosmetica nel 1758; la seconda viene creata invece nel 1859 dal chimico Alexander Clavel col nome di Bindschedler and Busch, ma ha adottato il nome Ciba (sigla per Chemical Industry Basel) nel 1945. Anche la Sandoz ha una storia secolare che è iniziata nel 1886 per opera dei medici svizzeri Edouard Sandoz e Alfred Kern. Tra le più importanti scoperte compiute dagli scienziati della Sandoz vanno ricordate quelle della saccarina, il cosiddetto sostituto dello zucchero, avvenuta nel 1899, e quella dell’acido lisergico (o Lsd), fatta nel 1943 con lo scopo di trovare una cura per le dipendenze da alcool. Dopo la fusione del 1996 e la nascita di Novartis viene riorganizzata tutta l’attività della multinazionale: il brand Sandoz viene utilizzato per la produzione dei medicinali definiti “generici”, mentre sono potenziate le divisioni dedicate ai prodotti per l’agricoltura e per le biotecnologie. Nel 2006 Novartis ha quindi acquistato la società californiana Chiron Corporation, importante azienda nel campo della creazione di vaccini e di diagnostica. Attualmente Novartis opera in diversi settori dell’industria farmaceutica: nella produzione di medicinali di largo consumo (tra i quali ci sono i molto noti Voltaren e Maalox), nella produzione di cure e trattamenti farmaceutici di origine chimica (come quelli per combattere l’ipertensione o l’epilessia) e nella produzione di vaccini.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sanità | Novartis | Edouard Sandoz | Produzione | Ciba-Geigy | Johann Rudolf Geigy | Chiron | Alexander Clavel | Alfred Kern | Svizzera |

Ultime notizie su Novartis

    Lo yoga che fa bene ai collaboratori (e conviene all'azienda)

    Che poi significa il miglior risultato con il minimo sforzo possibile e si traduce in una maggiore efficienza - spiega Andrea Serena che vanta esperienze con clienti come Luxottica, Novartis, Banca Intesa e Zambon - Lo stress incide tanto sulla... “Con Novartis abbiamo lavorato l’efficacia zen, sulla capacità di mettere ordine in scenari complessi, ottimizzare gli sforzi, dando lavore alle attitudini di intuizione e riflessione”.

    – di Alessia Maccaferri

    Open innovation all'italiana: 7600 le imprese che investono, 2300 le startup finanziate

    Altri casi da segnalare sono quindi quelli di Linetech e dello spin-off Linetech Digital, di Miroglio e del proprio Innovation Program e infine di Novartis, che in collaborazione con Fondazione Cariplo ha creato BioUpper, la prima piattaforma italiana di training e accelerazione nel campo delle scienze della vita.

    – di Gianni Rusconi

    Novartis taglia oltre 2mila posti di lavoro tra Svizzera e Regno Unito

    La spinta per aumentare la redditività spinge il gruppo farmaceutico Novartis a tagliare oltre 2mila posti di lavoro tra Svizzera e Regno Unito, con la prima a subire gran parte dell’onere. ... Il gruppo, che conta attualmente 12.800 dipendenti in Svizzera, dovrebbe tagliare circa 1.500 posizioni nei siti produttivi di Novartis a Basilea, Stein, Locarno e Schweizerhalle, ha detto l'amministratore delegato Vas Narasimhan in una conference call. ... Il presidente di Novartis Joerg Reinhardt...

    Le app diventano medicine e le producono le startup

    Lo scorso marzo Pear Therapeutics ha firmato un accordo con Novartis per sviluppare due terapie digitali, una per la sclerosi multipla e l'altra per la schizofrenia.

    – di Francesca Cerati

    Ecco gli 11 campioni dell'azionario da mandare in finale secondo i gestori

    Difensore: Novartis Da sempre in difesa, Novartis è una delle posizioni core del fondo M&G Global Dividend fin dal lancio della strategia nel 2008: la società farmaceutica svizzera ha infatti aumentato il dividendo del 75% in dieci anni e le sue azioni hanno sovraperformato il mercato globale in questo periodo di tempo. Novartis è un'azienda che opera a livello globale e che rimane ben posizionata in un settore in crescita, che mira a soddisfare le esigenze mediche di una popolazione che...

    – di Enrico Marro

    Arriva la pillola che «parla» con lo smartphone

    «Il futuro sarà integrato e si giocherà sugli accordi tra aziende digitali e aziende farmaceutiche - sottolinea Luigi Boano, general manager Novartis Oncology Italia - Le aziende del mondo digitale consentono alle farmaceutiche di aumentare le loro conoscenze e di produrre nuovi farmaci.

    – di Francesca Cerati

    In arrivo in Europa terapia rivoluzionaria Car-T contro leucemia e linfoma

    E' pronta a sbarcare in Europa una nuova terapia cellulare che utilizza il sistema immunitario umano nella lotta contro il cancro. Si tratta della "Car-T" - definita il "farmaco vivente" - prodotta dalla multinazionale svizzera Novartis e approvata oggi dal Comitato per i Medicinali per Uso Umano

    – di Rosanna Magnano

    Wall Street dà la carica alle Borse. A Piazza Affari (+0,9%) Mediaset va ko

    Le Borse europee hanno chiuso la settimana con toni positivi, accelerando nel finale (Parigi +0,91%, Francoforte +1,06%, Madrid +0,6% e Londra in aumento dello 0,6% circa) e Milano non ha fatto eccezione, con un guadagno dello 0,9%, che però non è bastato a portare in positivo il bilancio

    – di A. Fontana e S. Arcudi

    Svizzera, in Borsa il lusso batte i dazi di Trump. E la matricola Lalique va

    Anche la Borsa svizzera risente delle tensioni legate alla battaglia internazionale sui dazi, ma i gruppi attivi nel lusso vanno controcorrente sui listini elvetici. Spinti dalla ripresa nel settore orologi e gioielli, i titoli Swatch e Richemont restano in territorio positivo. E la resistenza del

    – di Lino Terlizzi

    Stefano Buono, lo «sconosciuto» scienziato diventato Mr. 3,9 billions

    Storia abbastanza sconosciuta di uno scienziato italiano, Stefano Buono, che, diventando imprenditore, ha fatto successo. Un successo di cifra ed entità, dimensioni e attitudine americane, più che europee. Nella bolla mediatica del venture capital italiano - negli ultimi venti anni alimentata dalle

    – dall'inviato Paolo Bricco

1-10 di 285 risultati