Ultime notizie:

Normativa sul lavoro

    Più smart working per tutti? Prima serve una legge seria

    E in questa contraddizione ritroviamo la profonda crisi di una normativa sul lavoro che si trova a fare i conti con un sistema produttivo e organizzativo, e anche con una volontà da parte dei lavoratori, che non riesce più ad essere pienamente regolata.

    – di Francesco Seghezzi*

    Riders come dipendenti: Di Maio ci riprova

    La Corte d'Appello di Torino sul caso Foodora, per esempio, ha riconosciuto come queste collaborazioni si configurano come «autonome», seppur meritevoli di protezione (ovviamente non si dice che va estesa tout court tutta la normativa sul lavoro subordinato).

    – di Claudio Tucci

    L'Europa dell'Est e la manodopera che non c'è

    In Ungheria, per tentare di porre rimedio alla mancanza di manodopera e andare incontro alle esigenze delle imprese il governo di Orban ha modificato la normativa sul lavoro alzando il tetto degli straordinari da 250 a 400 ore all'anno consentendo il pagamento dilazionato in tre anni.

    – di Luca Veronese

    Lavoro e tutele «creative»: efficace garanzia o più incertezza?

    Con la sentenza n. 194 dello scorso 8 novembre 2018, la Consulta ha dato un deciso colpo di spugna alla normativa sul lavoro che, dal 2012 in poi, aveva allineato la disciplina italiana dei licenziamenti a quella dei principali partner europei.

    – Tortuga

    La GdF schiera i "cash dogs": cani annusa-soldi sguinzagliati per le vie di Prato

    In particolare, le attività si stanno concentrando nei controlli della normativa antiriciclaggio, dei flussi finanziari e patrimoniali, del regolare soggiorno di cittadini extracomunitari sul territorio nazionale, della normativa sul lavoro, della fiscalità in generale nonché della regolarità contributiva.

    – Guido Minciotti

    Vanno precisate le violazioni sanzionabili

    Requisito principale per attuare lo smart working è un accordo scritto con il lavoratore con il quale si intenda pattuire questa modalità di esecuzione della prestazione lavorativa.

    Ok al contratto «PrestO» che dura un mese

    I Consulenti del lavoro spiegano innanzitutto che la nuova normativa sul lavoro occasionale prevede la possibilità, da parte dell'utilizzatore, di acquisire prestazioni di lavoro occasionali o saltuarie di ridotta entità nel corso di un anno civile (1� gennaio - 31 dicembre) con limiti precisi.

1-10 di 35 risultati