Ultime notizie:

Noaa

    Google lancia il sito dove ascoltare 8mila ore di canti delle balene

    Google scende in campo per la Giornata Mondiale degli Oceani che si celebra domani, sabato 8 giugno 2019, e lancia "Pattern Radio: Whale Songs", un sito web che consente di ascoltare circa 8mila ore di registrazioni subacquee con i canti delle balene. Questo nuovo strumento, nato dalla collaborazione con il National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa), utilizza l'intelligenza artificiale. "Negli anni Sessanta, gli scienziati hanno scoperto per la prima volta che le megattere producono ...

    – Guido Minciotti

    Lasciamo che il Polo Nord magnetico vada a spasso (purché resti con noi)

    Il polo nord magnetico del nostro pianeta si sta muovendo molto velocemente, più di quanto abbia fatto nell'ultimo secolo. Attualmente infatti sta andando dal Canada verso la Siberia alla velocità di oltre 50 km all'anno, 55 per la precisione. Diciamo subito che questo fenomeno, riportato

    – di Leopoldo Benacchio

    Come seguire Florence. Cento anni di uragani nell'oceano Atlantico

    Nel Nord e nel Sud della Carolina il centro nazionale per gli uragani (Nhc) prevede "alluvioni catastrofiche". L'uragano Florence è sceso a categoria 1, ma questo secondo gli esperti renderà più difficile la situazione nei due Stati dove stazionerà per maggior tempo, carico delle sue violente piogge L'intensità dei cicloni tropicali viene calcolata in base alla scala Saffir-Simpson, sistema ideato nel 1969 dai due scienziati Herbert Saffir e Robert Simpson. La scala è composta da 5 catego...

    – Infodata

    Clima, il 2018 è al quarto posto tra gli anni più bollenti del pianeta

    E' solo luglio, anzi la fine di luglio. Gli Stati Uniti hanno già registrato il maggio più caldo mai registrato, e in giugno la temperatura media era di 1,7 gradi Celsius sopra la media del XX secolo. Nell'ultimo report relativo a maggio della banca dati Noaa, (National Climatic Data Centre) che rileva i dati dal 1880 quasi tutti i continenti hanno registrato temperature calde record , e il maggio 2018 ha segnato il 401 ° mese consecutivoin cui le temperature hanno superato la media degli ul...

    – Infodata

    Clima, il 2018 è al quarto posto tra gli anni più bollenti del pianeta (fino ad ora)

    E' solo luglio, anzi la fine di luglio. Gli Stati Uniti hanno già registrato il maggio più caldo mai registrato, e in giugno la temperatura media era di 1,7 gradi Celsius sopra la media del XX secolo. Nell'ultimo report relativo a maggio della banca dati Noaa, (National Climatic Data Centre) che rileva i dati dal 1880 quasi tutti i continenti hanno registrato temperature calde record , e il maggio 2018 ha segnato il 401 ° mese consecutivoin cui le temperature hanno superato la media degli ul...

    – Infodata

    La responsabilità dei silossani nel climate change

    Non sono solo le emissioni comunemente intese, quelle legate alle automobili e al consumo di combustibili fossili, a essere responsabili del cambiamento climatico. C'è una parte non indifferente che deriva dagli effetti della cura delle persone che ogni mattina si alzano e si lavano con detergenti e saponi e si profumano con lozioni e deodoranti, provocando emissioni paragonabili in volume a quelle dei principali componenti della combustione delle auto. A misurarlo è un nuovo studio effettuato ...

    – Pierangelo Soldavini

    Una mappa interattiva per il climate change

    Cos'hanno in comune Cincinnati e Vicenza. Molto più di quello che potrebbe sembrare, almeno per quanto riguarda il clima. Utilizzando la nuova mappa interattiva messa a punto dalla University of Cincinnati per comparare le diverse condizioni climatiche in tutto il globo si può infatti scoprire che le due regioni hanno condizioni decisamente simili, con una progressione simile nel corso dell'anno. Il nuovo strumento, il ClimateEx, è stato messo a punto dal team guidato da Tomasz Stepinski, accade...

    – Pierangelo Soldavini

    Il 2016 è l'anno più caldo di sempre? I calcoli di Nasa e Noaa

    Diciamo subito che la sostanza è questa: i dati sull'andamento globale delle temperature registrate nel corso del 2017 sono ancora da record. Secondo la NASA, il 2017 è stato il secondo anno più caldo di sempre ed il più caldo tra quelli senza El Nino.  Secondo la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), che fa i conti in modo leggermente diverso, il 2017 si piazza terzo, poco sotto il 2015. Per essere democristiani potremmo dire che siamo di fronte al triennio più caldo di sempre...

    – Infodata

1-10 di 74 risultati