Ultime notizie:

Nino Scopelliti

    Araba Fenice/1 L'avvocato "cerniera" che per la Procura serve più padroni politici nel nome della 'ndrangheta 2.0

    La lotta alla mafia 2.0 è come la finale dei mondiali di calcio: quel che conta è il risultato. Non importa se, dopo essere stata dominata per l'intera gara, la tua squadra vince all'ultimo secondo del tempo supplementare, con un pallone che sbatte prima sul difensore, poi sul polpaccio dell'arbitro, colpisce il palo e finisce in rete. L'importante - nella lotta alle mafie 2.0 - è vincere. Il bel gioco? Quando c'è da sconfiggere (cosa che non avverrà neppure tra un miliardo di anni) o almeno con...

    – Roberto Galullo

    Memoriale di Nino Lo Giudice/4 La cupola mafioborghese di Reggio Calabria ora è nuda di fronte a pm e investigatori

    C'è una parte del memoriale di Nino Lo Giudice, il pentito pentitosi di essersi pentito e ora (sbagliando) in fuga per la vita tra la Calabria e, verosimilmente, Romania e/o Tunisia, che mi convince. E' la parte in cui sbatte sul tavolo dell'opinione pubblica - che ovviamente di queste vicende delicatissime poco o nulla sa - la burla del pentimento. Non il suo ma proprio lo strumento della collaborazione con la Giustizia. Negli anni Novanta questa opportunità fu utilizzata con cura e maestria da...

    – Roberto Galullo

    I "riservati" della cosca De Stefano, l'omicidio del giudice Scopelliti e una storia tutta da riscrivere sull'ala...

    Cari amici di blog continuo (come faccio da anni) il racconto dell'evoluzione della 'ndrangheta in un sistema criminale - il "più" raffinato sistema criminale - che va oltre, molto oltre le cosche. Un racconto che due settimane fa si è arricchito di un capitolo - tutto ancora da scrivere - in cui la fa da padrone una presunta associazione criminale dal "cuore" segreto (rimando ai miei post del 27, 28 giugno e di ieri oltre che ai servizi scritti sul portale del Sole-24 Ore e sul quotidiano). Per...

    – Roberto Galullo

    La vita del pm Nino Di Matteo appesa al filo della verità sulle trattative tra Stato e Cosa nostra - Matteo Messina Denaro "fumo" negli occhi?

    Poco più di 48 ore fa è stato lanciato sui media l'ennesimo, gravissimo allarme per la vita del pm antimafia di Palermo Nino Di Matteo. Perdonatemi se quanto scriverò è venato da una conoscenza datata che ho con Nino e dal fatto che lo considero un grande Uomo e un grande Servitore dello Stato. L'ennesimo allarme - come quello che, mutatis mutandis, colpisce in queste stesse ore in Calabria il pm Giuseppe Lombardo - mi ferisce dunque profondamente, nell'intimo, perché ho il privilegio di conosce...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria/1 Il pm Lombardo riparte da dove Scarpinato si fermò: le mosse per lo scacco e i vuoti di potere (a Roma e Reggio)

    La storia, a volte, si ripete. Questa volta lungo un asse virtuale che avrebbe dovuto essere il vero Ponte sullo Stretto. Ancor più lungo: da Reggio a Palermo (o viceversa). La progettazione del nuovo "ponte" - questa volta giudiziario - è nell'ipotesi investigativa del pm della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo. Attraverso un affascinante filo logico - che sta conducendo principalmente attraverso i processi Meta e Agathos e che sta contemporaneamente porta...

    – Roberto Galullo

    Emergenza democratica in Calabria/2 Magistratura allo stremo: viaggio flash passando dal caso di Giuseppe Lombardo

    Novantotto fascicoli attualmente sulla sua scrivania (98!), 250 detenuti in carico, tutti i pentiti del "mandamento-centro" da gestire (vale a dire Reggio Calabria e provincia, ergo: "la" ndrangheta) e 9 dibattimenti in corso di cui il più delicato è Meta, vale a dire un'altra pietra miliare nella storia della lotta alla cupola mafiosopoliticomassonicodeviata. Quella vera, non quella che si alimenta di frutta e verdura che - ne sono conscio financo io, bambino di modestissime capacità intellett...

    – Roberto Galullo

    Sull'omicidio Scopelliti due pentiti ora parlano

    La Procura di Reggio riapre le indagini sull'omicidio di 21 anni fa del giudice nel processo a Cosa Nostra - NUOVE INDAGINI - Da settembre il pm reggino Giuseppe Lombardo interrogherà 50 capi mafia nelle carceri, dopo due processi già arrivati in Corte d'Appello

    – dal nostro inviato Roberto Galullo