Ultime notizie:

Nino Di Matteo

    Respinte dal Senato le mozioni di sfiducia a Bonafede

    La prima, presentata a firma dei capigruppo di Lega, FdI e Fi, Massimiliano Romeo, Luca Ciriani e Anna Maria Bernini, partiva alla vicenda della mancata nomina a capo del Dap del pubblico ministero, Nino Di Matteo, è stata bocciata con 131 sì, 160... A partire dalla scelta del capo del Dap che portò il ministro della Giustizia a scegliere Francesco Basentini invece di Nino Di Matteo: non ci fu «nessun condizionamento.

    M5S indebolito, da Conte « totale disponibilità» sulle proposte dei renziani

    Dalla regolarizzazione dei migranti al caso Di Matteo, il M5S è spaccato. ... Neanche il tempo di rinviare di qualche settimana la partita interna sul Meccanismo europeo di stabilità che il M5S ha dovuto fare i conti con una nuova doppia tempesta: le accuse del magistrato Nino Di Matteo al Guardasigilli Alfonso Bonafede e la nuova spaccatura sulla proposta di regolarizzazione dei migranti alla quale la ministra renziana Teresa Bellanova ha legato la sua permanenza al Governo.

    – di Manuela Perrone

    Dai percettori del reddito di cittadinanza da impiegare nei campi alla ripresa del campionato, i dossier al centro dell'asse Renzi-Salvini

    Un asse a due tra i Matteo della scena politica italiana, Renzi-Salvini, che si sviluppa in parallelo su più dossier. ... Sempre delle ultime ore è lo scontro tra il magistrato antimafia Nino Di Matteo e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Bonafede non avrebbe nominato due anni fa Di Matteo a capo del Dap nel timore, ha fatto capire il pm, delle ripercussioni negative che questa scelta avrebbe avuto tra i boss della criminalità organizzata.

    – di Andrea Carli

    Carceri, scontro Di Matteo-Bonafede: Conte difende il ministro

    Motivo: lo scontro a distanza con un'icona dell'antimafia, il consigliere del Csm Nino Di Matteo, che lo accusa di avergli prima offerto nel 2018 la guida delle carceri e poi aver fatto marcia indietro, dopo che alcune intercettazioni avevano... Di Matteo racconta che due anni fa Bonafede gli aveva proposto di dirigere il Dap o in alternativa gli Affari penali. ..."se nominano Di Matteo, per noi è la fine, questo butta la chiave".

    Carcere, c'è un altro virus: quello dell'inerzia del governo

    Nel corso del Plenum straordinario del Csm, tenutosi il 26 marzo, Nino Di Matteo e Sebastiano Ardita (l'uno consigliere indipendente il secondo della corrente di Davigo) non hanno esitato a ritenere il provvedimento del Governo come un indulto mascherato ed il primo si è spinto a dire, non in modo originale per la verità, che dietro le sanguinose rivolte dei giorni di marzo ci sarebbe un'unica regia criminale.

    – di Salvatore Scuto

    Nomine, un maxi-risiko da 350 poltrone. Costamagna lascia Cdp

    Dagli incarichi di sottogoverno, alle presidenze delle commissioni parlamentari passando per i vertici delle partecipate, delle Authority e i membri laici elettivi del Csm: un maxi-risiko con quasi 350 caselle da riempire entro la fine dell'anno. E anche per questo motivo quella delle nomine si

    – di Marco Rogari e Laura Serafini

    Viceministri sottosegretari: per le nomine in pole Castelli, Siri e Pittoni

    Un risiko complesso ma già con delle caselle ipotecate. E' quello delle poltrone di sottogoverno (viceministri e sottosegretari, in molti casi strategiche oltre che ambite) da assegnare già nei prossimi giorni e delle presidenze delle commissioni parlamentari che dovranno essere assegnate dopo il

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    Stato-Mafia: condannati Mori e Dell'Utri, assolto Mancino

    La Corte di Assise di Palermo ha condannato a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere per la cosiddetta trattativa Stato-Mafia gli ex vertici del Ros Mario Mori, Antonio Subranni e Giuseppe De Donno, l'ex senatore Marcello Dell'Utri, Massimo Ciancimino e i boss Leoluca Bagarella e Nino Cinà.

    – di Roberto Galullo

    Galassia M5S: due forni anche al think tank di Ivrea

    L'anno scorso era l'esordio del volto M5S in doppiopetto, ansioso di accreditarsi con l'establishment e il mondo produttivo. Quest'anno la seconda edizione di "Sum" - promossa domani a Ivrea dall'associazione Gianroberto Casaleggio fondata dal figlio Davide e da sua madre - è il suggello di quella

    – di Manuela Perrone

1-10 di 205 risultati