Ultime notizie:

Nina Simone

    Aspettando Bojangles

    Quando ho incontrato Olivier Bourdeaut abbiamo parlato di Francis Scott Fitzgerald, del fatto che per scrivere Aspettando Bojangles (Neri Pozza, Euro 15) sia stato l'amore tra Francis e Zelda, l'enfant prodige della generazione perduta e la folle magica musa, a essere motore, sottofondo, ispirazione - se ne esiste una - affinché l'autore Bourdeaut riuscisse a tirarla via, la sua storia, e strapparla al vento della mitologia. Tra le righe di Bojangles, le note sofisticate di Nina Simone che acc...

    – Mauro Garofalo

    Dai Pink Floyd della Furmanovsky al Dalla di Chiesa: ma quanto suona bene la fotografia rock

    Che fate per il ponte del 2 giugno? Se passate dalle parti del lago d'Orta, concedetevi una tappa al borgo di Ameno (Novara), dove al Museo Tornielli si inaugura la mostra «Obiettivo Rock», in corso fino al 2 luglio. Un viaggio, quello curato da Massimo Bonelli, attraverso 300 immagini più o meno celebri di fotografi che negli ultimi 50 anni ne hanno viste di cotte e di crude a bordo palco. Si va da Paolo Brillo a Renzo Chiesa, dalla sudafricana Jill Furmanovsky a Giovanni Gastel, nipote di Luch...

    – Francesco Prisco

    Vuoi scrivere di musica? Ecco i dieci comandamenti di Ashley Kahn (e i peccati da evitare)

    Nell'epoca dello streaming e degli ascolti «liquidi», ha ancora un senso la critica musicale? Chi scrive di jazz, rock, blues deve servire il lettore/ascoltatore o la propria scrittura? E ancora: meglio stroncare un disco (a nostro giudizio) sbagliato o evitare di scriverne e tanti saluti, perché «la vita è dannatamente troppo breve per» prenderci «la briga di scrivere recensioni negative»? A «Money, it's a gas!» sui temi in questione abbiamo le nostre idee, ma forse non sono così interessanti. ...

    – Francesco Prisco

    Xmas, it's a gas! Quattro libri (sulla musica) da mettere sotto l'albero

    Come? Siete in ritardo con i regali di Natale? Un classico. Avete un nutritissimo gruppo di amici music-maniaci ma zero idee su cosa mettere sotto l'albero per loro? Tranquilli. Gli amici music-maniaci leggono volentieri di musica e affini? Nessun problema allora: «Money, it's a gas!» proverà a togliervi le proverbiali castagne dal fuoco consigliandovi quattro libri che potrebbero rivelarsi azzeccatissimi regali di Natale. E proveremo a non sparare a caso: l'idea è infatti quella di proporvi acq...

    – Francesco Prisco

    La cucina antirazzista di Carrie Mae

    Se c'è un tavolo, c'è una gerarchia. Chi siede alla destra di chi, chi versa l'acqua, chi è al centro e chi occupa il lato corto ed è il solo padrone. Esperienza di tutti i giorni, dall'ultima cena alla cena di ieri sera, e per questo Carrie Mae Weems, da trent'anni artista di riferimento della

    – di Laura Leonelli

    La settimana live parla jazz con il piano di Robert Glasper

    Settimana dei concerti all'insegna del grande jazz. Con un appuntamento su tutti a catalizzare l'attenzione degli appassionati della cosiddetta «musica classica nera»: la quinta edizione del Torino Jazz Festival, kermesse giovane ma molto ben strutturata che dal 22 aprile all'1 maggio proporrà

    – di Francesco Prisco

    Netflix, di tutto di più

    La periferia di Los Gatos è uno stradone in mezzo alle montagne a un'ora di distanza da San Francisco: complessi di grandi uffici in affitto, pendolari in coda all'ora di punta, centri commerciali. Il cuore tech di Netflix è nato qui, davanti a un ristorante italoamericano (Aldo's) e ai binari del

    – Viviana Devoto

    Torna sul palco Ian Anderson, «flauto» progressive dei Jethro Tull

    Gli anni Settanta non finiscono mai. Musicalmente parlando, almeno. Chi per esempio ama la stagione progressive ha quattro possibilità di ritrovarsi faccia a faccia con un protagonista assoluto del genere, Ian Anderson, l'anima dei Jethro Tull che tra gli anni Sessanta e i Settanta, grazie a

    – Francesco Prisco

1-10 di 29 risultati