Persone

Nicolas Sarkozy

Nicolas Sarkozy è stato il Presidente della Repubblica francese dal 2007 al 2012.

A questa carica è stato eletto nel 2007 battendo la candidata socialista Ségolène Royal. Precedentemente aveva rivestito ruoli di spicco in diversi governi, in particolare sotto la presidenza di Jacques Chirac. Dal 2005 e 2007 è Ministro degli interni, incarico in cui si contraddistingue per la fermezza nei confronti degli scontri nelle periferie francesi (banlieu) scoppiati in quel periodo. Dal 2002 al 2005 è invece Ministro dell'economia e delle finanze in due governi Raffarin. Dal 1995 al 2002 Sarkozy era rimasto invece senza incarichi di rilievo nel governo a causa del suo sostegno a Balladur alle elezioni del 1995, vinte da Jacques Chirac. Precedentemente, dal 1993 al 1995, è stato Ministro del bilancio e portavoce del governo Balladur. Dal 2004 al 2007 è stato anche presidente del partito Ump, incarico che ha lasciato dopo l'elezione a presidente della Repubblica.

Prima dei numerosi incarichi ministeriali, Nicolas Sarkozy è stato eletto per quattro volte all'assemblea nazionale, dal 1988 al 2002. Dal 1983 al 2002 è stato inoltre sindaco di Neuilly-sur-Seine e presidente del consiglio generale di Hauts-de-Seine nel 2002 e dal 2004 al 2007. I suoi esordi in politica risalgono al 1976, anno in cui aderisce al partito neogollista fondato da Jacques Chirac.

Candidato nel 2012 per un secondo mandato alla testa dello Stato, è stato sconfitto al secondo turno dal candidato socialista, François Hollande,

E' tornato in politica alla guida della coalizione Ump-Udi alle elezioni provinciali del marzo 2015 dove,dopo un primo turno dove pareva trionfare il Front National di Marine Le Pen, conquista sette regioni (su tredici) mentre cinque regioni, vanno ai candidati socialisti e una, la Corsica, ai nazionalisti.

Ad agosto del 2016 ha annunciato di voler correre nuovamente come candidato per le elezioni presidenziali che si terranno il 23 aprile e il 7 maggio del 2017. Il 20 novembre del 2016 ha partecipato alle primarie del centro destra, battuto da Francois Fillon, ha annunciato che si ritirerà dalla vita politica.

Prima di essere presidente della Repubblica è stato anche avvocato e socio di un importante studio legale francese. Si è sposato tre volte, l'ultima con la ex modella italiana Carla Bruni, con la quale ha avuto una figlia.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Presidenza della Repubblica | Presidente della Repubblica | Nicolas Sarkozy | Candidato | Jacques Chirac | Front National | Francois Fillon | Carla Bruni | Le Pen | Ségolène Royal | François Hollande | Raffarin | Ump | Balladur |

Ultime notizie su Nicolas Sarkozy

    Francia, Macron rilancia sull'ecologia dopo la vittoria dei Verdi

    Il partito ecologista Eelv conquista tutte le maggiori città e contribisce alla riconferma di Anne Hidalgo a Parigi. Il presidente accetta la sfida e, su un tema per lui difficile, annuncia investimenti «verdi»per 15 miliardi

    – di Riccardo Sorrentino

    Un decennio di eurobond e perché non se ne è fatto ancora nulla

    La questione del debito sovrano è diventata un problema sempre più impellente nel dibattito europeo, a partire dalla crisi che colpì duramente l'Ue negli anni 2008-2009. Alcuni Stati dell'Unione, come Italia, Portogallo e Grecia hanno ad oggi un rapporto Debito/Pil superiore al 120%. Questo rapporto in tempi di crisi economica tende a crescere velocemente, generando un tasso d'interesse elevato sul debito. I problemi causati da questi fenomeni all'economia nazionale sono ingenti, specialmente in...

    – Orizzonti Politici

    Il futuro della force de frappe - Il primo (coraggioso) passo di Emmanuel Macron

    In generale alla diplomazia italiana, il presidente francese Emmanuel Macron piace poco, per almeno due motivi. Il primo motivo è che l'uomo politico ha programmi ambiziosi per il suo governo. E' arrivato al potere nel 2017 con un piano di riforme economiche che è ormai sul punto di ultimare. Per l'Italia, una Francia che si riforma è un inevitabile e imbarazzante pungolo nel fianco, mentre il paese continua imperterrito a promettere senza successo una diminuzione del debito pubblico. Il second...

    – Beda Romano

    Lagarde alla Bce, perché c'è il rischio di una banca centrale «politica»

    La nuova presidente ha modificato la comunicazione della Banca centrale lasciando intravvedere un ruolo politico ampio per un'organizzazione che ha uno spiccato carattere tecnico e obiettivi abbastanza precisi da poter diventare anche un criterio di valutazione del suo operato

    – di Riccardo Sorrentino

    Nato, dopo 70 anni funziona ancora l'Alleanza Atlantica?

    Nata per contenere l'espansione dell'Unione sovietica, l'Alleanza ha conservato la funzione di tenere sotto controllo la Russia, nano economico e gigante militare. La strategia Pacifica degli Stati Uniti ora mette un po' in crisi la sua tenuta

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 2474 risultati