Ultime notizie:

Neil Postman

    Media Ecology. La velocità e la qualità

    Ecologia dei media: lo studio dei media come ambienti e degli ambienti come media. Ne ha parlato Lance Strate aprendo giovedì scorso a Toronto il congresso Media Ethics. Strate, autore del libro di riferimento "Media ecology. An approach to understanding the human condition" (Peter Lang 2017) ha ricucito il percorso intellettuale che ha condotto i fondatori dell'ecologia dei media, Marshall McLuhan e Neil Postman, a porre le basi di una nuova cultura del discernimento in riferimento ai media: un...

    – Luca De Biase

    Speranze per l'ecosistema dell'informazione

    Nato dall'esperienza di un gruppo di giornalisti di Le Monde, Heidi.news, in Svizzera, si annuncia come un nuovo giornale destinato a vivere essenzialmente di sottoscrizioni e senza pubblicità. Intanto, negli Stati Uniti, ProPublica continua a mietere successi - tra i quali diversi Pulizer - con il suo giornalismo di inchiesta finanziato dal mecenatismo e dalla partecipazione del pubblico. E il Guardian è tornato in pareggio con il sostegno dei lettori. Intanto, negli Stati Uniti, Hearken fa con...

    – Luca De Biase

    La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità

     La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità (2000)   Attraversamenti e dialettiche della Società Ipercomplessa (Dominici, 2000 e sgg.) Augurandomi possa interessare, condivido un estratto da una delle pubblicazioni. Come sempre, senza "tempi di lettura" (Al termine, come sempre, note e riferimenti bibliografici)   Dopo aver attraversato gli impervi ed incerti sentieri della prima modernità industriale - segnati, come abbiamo visto, da...

    – Piero Dominici

    «A letto dopo Carosello». Davvero un'altra #famiglia?

    «A letto dopo Carosello!». Che nostalgia, per un baby-boomer degli anni Sessanta come me, la frase fatidica di mamma o papà. Televisione in bianco e nero, altri tempi: da Calimero al Gigante Buono, dal Gringo a Carmencita, altro che il logorio della vita moderna di adesso. Mi è venuto in mente perché lunedì sera, su Raitre, «La Grande Storia» sarà dedicata a questo straordinario pezzo di società e cultura italiana (la prima puntata andò in onda il 3 febbraio 1957, l'ultima il primo gennaio 1977)...

    – Francesco Antonioli

    Le nuove #Soggettività di fronte alla trasformazione antropologica

    Una considerazione di carattere generale e metodologico sembra imporsi di fronte alla ricca messe di dati, osservazioni, descrizioni ed intuizioni profonde ricavate dalla sociologia, dalla communication research e, più di recente, dai social media studies: il problema è capire se la ricchezza dei risultati derivanti dalle indagini sociologiche (empiriche) ci consente di passare agevolmente dall'ambito dei fatti e delle descrizioni a quello delle scelte e dei valori. La tradizionale contrapposiz...

    – Piero Dominici

    Cerca!

    Le criticità della lettura digitale di cui si parla più spesso sono note: la scarsa ergonomia dello schermo, l'affaticamento oculare, la facilità della

    – di Giorgio Fontana

    L'utopia dell'eterno fanciullo

    La sociologia pop è meravigliosa. Permette di sostenere tutto e il contrario di tutto, senza neppure prendersi la briga di studiare. Basta guardarsi attorno,

    – di Giuliano da Empoli

    Se il cervello è «always on»

    Facebook, Twitter, LinkedIn. E ancora: quotidiani online, e-mail, motori di ricerca. Per chiunque lavori nel mondo delle professioni, la vita quotidiana è

    – di Roberto Manzocco

    Se il cervello è «always on»

    Vivere sempre connessi: ne derivano benefici e pericoli, come ciascuno di noi sa. La neurologia indaga per comprendere

    LA MENTALITA' NEOTOTALITARIA: UNA GENERAZIONE ISTANTANEA IN "REGIME" DI MOTO PERPETUO.

    Comincia oggi  una collaborazione del nostro blog con  Satisfiction, la prima rivista letteraria che rimborsa i libri consigliati. Ogni settimana Satisfiction, distribuita gratuitamente in tutte le librerie Fnac e Feltrinelli di Italia, consiglierà un libro assolutamente da leggere. Al pensiero hanno sostituito il concept, al sentire il mood, al vedere il  viaggiare, al vivere il far finta, al "preferirei di no" di melvilliana memoria il "tutto a posto". Viviamo ogni giorno una guerra invisibil...

    – Marco Minghetti