Persone

Nanni Moretti

Giovanni (meglio noto come "Nanni") Moretti è nato il 19 agosto del 1953 a Brunico (BZ) ed è cresciuto a Roma, è un regista, attore, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Dopo gli studi al liceo classico Lucrezio Caro di Roma, ed al Dams di Bologna, Nanni Moretti ha intrapreso la carriera di regista cinematografico, firmando nel 1976 il suo primo lungometraggio “Io sono un autarchico”.

Nel 1978 Moretti produce il suo primo film dal titolo “Ecce bombo”, che viene presentato anche al Festival del Cinema di Cannes, riscuotendo ottime critiche.

Dopo la poco fortunata pellicola del 1981 “Sogni d’oro”, Nanni Moretti ha di nuovo successo con “Bianca” del 1984, mentre nel 1985, con “La messa è finita”, vince l’Orso d’Argento al Festival di Berlino.

Nel 1989 gira il film “Palombella rossa”, mentre “Caro diario” del 1993 è la pellicola che gli fa vincere il Festival di Cannes.

Nel 1998 esce il film “Aprile”, mentre nel 2001 la pellicola di successo “La stanza del figlio” gli consente di riconquistare la Palma d’Oro al Festival di Cannes.

Nel 2006 dirige il fim “Il caimano”, ispirato alla figura di Silvio Berlusconi, lungometraggio che ha suscitato numerose polemiche.

Nel 2008 è protagonista e sceneggiatore del film Caos calmo, tratto dall'omonimo libro di Sandro Veronesi e diretto da Antonello Grimaldi

Il 15 aprile del 2011 è uscito il suo undicesimo film "Habemus Papam", prodotto con la casa di produzione Sacher Film, assieme a Fandango, Rai Cinema ed alla società francese Le Pacte

il 16 aprile 2015 esce il suo ultimo film "Mia madre" che sarà presentato in concorso al 68º Festival di Cannes.

Il 21 maggio 2012 è stato conferito a Moretti il titolo di Commandeur de l'ordre des Arts et Lettres (Commendatore delle Arti e delle Lettere) dal Ministro della cultura francese

Nanni Moretti è stato compagno di Silvia Nono, che nel 1996 lo ha reso padre di Pietro.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Nanni Moretti | Sandro Veronesi | Bolzano | Silvio Berlusconi | Silvia Nono | Arti | Lettere | Cannes | Roma | Lucrezio Caro | Antonello Grimaldi | Le Pacte | Rai Cinema | Sacher Film |

Ultime notizie su Nanni Moretti

    La fame di banda rende appetibili i piccoli operatori

    Ma, in perfetto stile Nanni Moretti, la loro assenza alimenta ancora di più le ipotesi: Wind 3 e Linkem, da una parte; Fastweb e Iliad dall’altra, sono gli incastri su cui il mercato immagina scene da un matrimonio.

    – di Simone Filippetti

    Cucina non solo da esibire: ora (all'occorrenza) si può nascondere

    «Mi si nota di più se vengo e sto in disparte o se non vengo per niente?», domanda Michele Apicella-Nanni Moretti in una celebre scena del film Ecce Bombo. Le nuove cucine fanno decisamente parte della prima opzione: defilate, discrete, ma di forte impatto iconico.

    – di Fabrizia Villa

    Lo spazio ferito e i linguaggi muti dell'arte: dal film "Il Cratere"ai critici "Cretti"

    Mi ritrovo a ripensare dopo la visione di "Cratere", il film degli esordienti Silvia Luzi e Luca Gambino, proiettato ieri sera all'Arena estiva del Nuovo Cinema Sacher di Roma per la rassegna "Bimbi belli" curata da Nanni Moretti, alle coincidenze,... Dopo la congrua domanda che incisivamente, Nanni Moretti, conduttore del dibattito, ideatore della rassegna che si svolge dentro il suo cinema, che chiede ai registi di questa opera cinematografica (penso, non del tutto verista, o meglio,...

    – Maria Giulia Fabbri

    La scommessa della crescita, senza la stampella del Qe

    Dopo la Bce,che ha appena ridimensionato la crescita dell' eurozona, portando l'incremento di prodotto stimato per quest'anno da un più 2,4 a un più 2,1, anche Bankitalia sforbicia l'outlook del nostro paese, limando il Pil di uno 0,1 per cento per l'intero triennio 2018-2020. Lo sviluppo previsto

    – di Rossella Bocciarelli

    L'anteprima di «Loro»: sesso, droga e corruzione nel film su Berlusconi

    Sul sottofondo di una canzone napoletana Loro 1, prima parte dell'attesissimo film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi, da domani nei cinema, inizia riproducendo il muso di un animale. Una carrellata - di quelle che hanno reso celebre il regista napoletano- rivela che il muso appartiene a una

    – di Cristina Battocletti

    Le parole sono importanti per vivere meglio. Anche in azienda

    In politica, pensano in molti, le parole stazionano spesso nei territori del bla-bla oppure dell'estenuazione oppure dell'ostilità. Parole superficiali, vuote, inconsistenti. Oppure logore, sfinite, sfiancate. O addirittura offensive, umilianti, violente. Bene (o meglio, male): e nelle aziende? Che

    – di Alberto Fedel *

1-10 di 491 risultati