Ultime notizie:

Mustafa Sanalla

    Haftar, polemica tra Italia e Francia sulla dichiarazione dei Ventisette

    Per la crisi in Libia, mentre si consuma un conflitto a bassa intensità tra crescenti timori per migranti e petrolio, la parola è ormai passata dalle armi alla diplomazia internazionale. Le Nazioni Unite, assorbito lo smacco del fallimento della conferenza di Gadames, sono convinte con il

    – di Gerardo Pelosi

    Allarme petrolio, la produzione non basta più a soddisfare i consumi mondiali

    Se la produzione di petrolio a fine 2018 continuava a correre ben oltre i consumi, adesso la situazione si è capovolta: tra tagli Opec e collasso del Venezuela i barili estratti non sono più sufficienti.E il deficit di offerta - con la situazione esplosiva in Libia e la prossima stretta delle

    – di Sissi Bellomo

    Opec, piano per produrre un milione extra di barili di petrolio

    L'Opec discuterà un aumento della produzione di petrolio da un milione di barili al giorno. Il ministro saudita Khaled Al Falih ha svelato le carte alla vigilia del vertice dell'Organizzazione, mostrando che ci sono stati passi avanti nel conciliare le posizioni di tutti i Paesi membri e il mercato

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'Opec prova a frenare Libia e Nigeria

    L'Opec sta provando a mettere un freno alla produzione di petrolio di Libia e Nigeria, che è cresciuta a sopresa negli ultimi mesi, al punto da neutralizzare un terzo dei tagli effettuati dall'Organizzazione e dai suoi alleati. E' stato il Governo russo a rivelare che rappresentanti dei due Paesi,

    – di Sissi Bellomo

    Sarraj-Haftar, lo scontro tra i due uomini forti della Libia

    Da un punto di vista formale, l'annuncio pare clamoroso. Il Consiglio di Stato insediatosi a Tripoli eserciterà il potere legislativo sostituendosi al Parlamento di Tobruk, in Cirenaica. A prendere una posizione così forte è stato ieri il vice presidente del Consiglio di Stato Mohamed Muazeb. Non

    – di Roberto Bongiorni

    Torna il petrolio dalla Libia: navi in partenza dai porti della Cirenaica

    Il ritorno del petrolio libico questa volta sembra davvero imminente. Le esportazioni non ritorneranno presto ai livelli di un tempo, ma la possibilità che tra qualche settimana il paese nordafricano riesca mettere sul mercato altri 200-300mila barili al giorno di greggio è concreta. La National

    – di Sissi Bellomo

    Con Sarraj anche i signori del petrolio

    Passo dopo passo Fayez al-Sarraj sembra consolidare la sua leadership, almeno in Tripolitania. Dopo aver lasciato Tunisi sbarcando mercoledì scorso nella base navale tripolina di Abu Sittha, il neo premier continua a incassare adesioni importanti per riuscire a trasferire in tempi ragionevoli il

    – Gianandrea Gaiani

1-10 di 14 risultati