Ultime notizie:

Muharrem Ince

    Turchia, Erdogan stravince: ora avrà poteri quasi assoluti. Balzo di lira e Borsa

    Il verdetto è chiaro: Erdogan ha vinto. Anzi, ha stravinto. Perché non solo è stato riconfermato presidente al primo turno con un rassicurante margine di vantaggio. Ma anche perché la coalizione guidata dal suo partito, l'Akp, in cui figuravano gli ultra-nazionalisti dell'Mhp, si è aggiudicata la

    – di Roberto Bongiorni

    Turchia, il voto incorona Erdogan ma l'opposizione denuncia brogli elettorali

    Recep Tayyip Erdogan dichiara vittoria: «Gli elettori mi hanno conferito il mandato come presidente» nonostante i risultati non ancora ufficiali. Con il 95% dei seggi scrutinati, il capo dello Stato uscente è vicino alla rielezione, che stavolta gli metterà in mano i larghissimi poteri attributi

    Demirtas, il candidato in carcere che ha le chiavi del voto in Turchia

    La sua campagna elettorale è composta di due soli messaggi televisivi di 10 minuti ciascuno, due discorsi registrati dalla tv di Stato turca in carcere dove viene trattenuto in attesa di giudizio da 20 mesi senza aver ancora nessuna condanna a suo carico. Tutto questo avviene in una Paese, la

    – di Vittorio Da Rold

    Turchia: dai laici ai curdi, ecco chi sono gli sfidanti di Erdogan

    Un tempo il baluardo della laicità erano i militari in Turchia, ora dopo le purghe successive al fallito colpo di stato del 15 luglio 2016, i generali del secondo esercito della Nato sono tutti allineati con l'Akp, il partito filoislamico di Recep Tayyip Erdogan al potere dal novembre 2002.

    – di Vittorio Da Rold

    Turchia al voto, potrà l'opposizione battere il partito di Erdogan?

    Può l'opposizione turca battere l'Akp di Erdogan al voto politico di giugno o costringerlo ai supplementari del ballottaggio per le presidenziali?La domanda sembra assurda, ma la risposta è meno univoca di quanto possa sembrare in un primo momento. La partita elettorale in Turchia è, per quanto

    – di Vittorio Da Rold

    Erdogan e il populismo economico sul Bosforo

    La Turchia si sente assediata da un complotto dei mercati contro la lira a un mese dal cruciale voto presidenziale e parlamentare anticipato del 24 giugno. E' un'ipotesi reale? Per ora Ankara ha guadagnato tempo alzando i tassi ma le ragioni di fondo che hanno portato sull'orlo del precipizio la lira non sembrano affatto svanite. "Quelli che credono che manipolando il dollaro" rispetto alla lira turca "danneggeranno la nazione e le sue tasche e modificheranno i risultati elettorali si sbagliano"...

    – Vittorio Da Rold

    Erdogan e la sindrome dell'assedio dei mercati

    La Turchia si sente assediata da un complotto dei mercati contro la lira a un mese dal cruciale voto presidenziale e parlamentare anticipato del 24 giugno. E' un'ipotesi reale? Per ora Ankara ha guadagnato tempo alzando i tassi ma le ragioni di fondo che hanno portato sull'orlo del precipizio la

    – di Vittorio Da Rold