Ultime notizie:

MUDEC PHOTO

    Senza maschera

    Cambiare pelle per vivere, cambiare pelle per adattarsi. Questo è il tempo dell'adattamento, il tempo in cui trovare il nostro nuovo spazio

    – di Serena Uccello

    Cosa vorrei che restasse

    Una palestra in una casa di ringhiera a Milano, uno scatto del cuore che si porta dietro l'intuizione di una nuova consapevolezza. Il nostro passo che muta e ci insegna l'importanza di una nuova "andatura"

    – di Serena Uccello

    On demand e interattivi, i musei nell'era post-Covid

    Crescono i follower sui social grazie al raddoppio dei contenuti postati. «Ma farà la differenza il livello di coinvolgimento» spiega Lorenzini del Politecnico di Milano

    – di Alessia Maccaferri

    La Terra: la nostra nave nell'universo preziosa e unica

    E se un giorno potessimo tutti navigare nello spazio? Se potessimo trasformare il Pianeta, davvero, in una grande casa comune? E' questo il mondo che verrà nei desideri di un uomo, Paolo Nespoli, che ha compiuto l'affascinante esperienza dell'esplorazione

    – di Serena Uccello

    Il futuro che abbiamo immaginato, il futuro che immagineremo

    La fantascienza che diventa cronaca, la cronaca che ci costringe a ipotizzare nuove soluzioni, inedite prospettive. E non c'è più alternativa: dobbiamo imparare a guardare un nuovo orizzonte che sia comune

    – di Serena Uccello

    Un viaggio visionario, il racconto per immagini di 50 fotografi

    C'è chi sceglie il linguaggio della politica e chi la chiave del sentimento. In ogni caso la promessa è quella di una esperienza in grado di attivare, dentro lo spazio della virtualità, percorsi reali di analisi e di scoperta. "Il mondo che verrà" online dal 15 maggio, per tre mesi, di Mudec Photo e "IL"

    – di Serena Uccello

    Maggio 2021 tra macerie e bellezza

    Dopo la primavera del dolore, arriverà l'estate del sospetto, poi l'autunno dell'inquietudine ed infine l'inverno dello scontento. Così forse tra un anno a descrivere ciò che saremo serviranno le parole con cui Pier Vittorio Tondelli concludeva "Altri Libertini": «Nella mia terra, solo ciò che sono mi aiuterà a vivere»

    – di Paolo Bricco

    Saremo rifugio di noi stessi

    E' molto difficile immaginare come saremo domani, quando l'epidemia avrà allentato il suo morso, ma noi abbiamo provato lo stesso a immaginarlo, chiedendo a 16 persone che sanno pensare e scrivere di narrarci speranze, paure, utopie e disillusioni preventive. A mostrarci, insomma, i loro sogni e i loro incubi. Questo è il primo racconto

    – di Paolo Cognetti

1-10 di 35 risultati