Ultime notizie:

Mts

    Wall Street da record, ma indici Ue chiudono piatti

    Il Dow Jones allunga ancora sopra 27mila punti, toccati ieri la prima volta, sulla scommessa che a fine mese la Fed tagli il costo del denaro. In attesa del giudizio di Dbrs sull'Italia, lo spread si mantiene sotto quota 200. Bene Atlantia e automotive

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    BTp e spread, perché la tregua sui mercati può finire questa estate

    «Il BTp è in una fase di congestione di mercato. Cioè: da marzo ad oggi ha "ondeggiato" attorno a livelli di prezzo che non sono troppo cambiati» spiega Silvio Bona, analista tecnico indipendente. «Una dinamica, però - aggiunge Alessandro Aldrovandi, analista finanziario -, contraddistinta da

    – di Vittorio Carlini

    Il mercato ora sconta le mosse di Fed e Bce. Spread in caduta

    Il colpo di coda che non ti aspetti per i BTp arriva il giorno successivo a quello della tanto attesa riunione della Banca centrale europea, il cui atteggiamento più accomodante sulla politica monetaria ha in un primo momento convinto soltanto in parte i mercati. Venerdì il rendimento del titolo

    – di Maximilian Cellino

    L'Europa rialza la testa, Piazza Affari chiude a +0,8% al traino di St

    Il parziale allentamento delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, o perlomeno la mancanza di nuove escalation, ha dato fiato alle Borse europee, che hanno rialzato la testa dopo la debolezza di ieri. A Piazza Affari il FTSE MIB ha chiuso in rialzo dello 0,77%, trainato dal rimbalzo di

    – di C. Di Cristofaro e P. Paronetto

    Titoli di Stato, le tre ragioni che possono fare salire la tensione

    La buona notizia è che dopo aver toccato i 292 punti base mercoledì, lo spread tra BTp e Bund si è un po' calmato. Ieri ha chiuso a 278. La cattiva notizia è che nelle prossime settimane e mesi almeno tre forze convergenti rischiano di aumentare la pressione sui nostri titoli di Stato: una interna,

    – di Morya Longo

    Oggi «mezzo» Ftse Mib stacca la cedola, Intesa Sp la big più generosa

    Lunedì 20 maggio è l' «ex-dividend date» per la metà dei titoli del Ftse Mib: 20 società su 40 del paniere staccheranno la cedola agli azionisti per un monte dividendi complessivo di circa 11,5 miliardi di euro. L'operazione comporterà un ribasso tecnico pari al 2,08% in apertura sul Ftse Mib. Il

    – di Stefania Arcudi e Andrea Fontana

    Visco: spread raddoppiato dal 2018, ora comincia a pesare

    Lo spread italiano «è sopra 270 punti base, più del doppio del livello di inizio 2018, prima delle elezioni politiche» e l'alto livello del debito «espone l'Italia alla volatilità del mercato finanziario». Lo ha detto il governatoredi Bankitalia, Ignazio Visco, nel suo intervento al Aaron Istituto

1-10 di 305 risultati