Ultime notizie:

Movimento di Cooperazione Educativa

    Al via un ciclo di incontri per la didattica nell'emergenza

    La nuova fase dell'emergenza sanitaria ha cambiato di nuovo la pianificazione dei percorsi didattici e gli orari nelle classi nelle scuole, oltre agli arredi e all'uso degliambienti funzionali, come i laboratori e gli spazi comuni.

    – di Redazione Scuola

    elementare! \ Il Fantabarocco di Rosaria

    Rosaria Ocello è stata una magnifica maestra elementare che morì, giovanissima, nel 1984. L'ho conosciuta nel Movimento di Cooperazione Educativa e nei primi anni in cui insegnavo alla Magliana, a Roma, sono andato a trovarla spesso in classe, cercando idee su cosa proporre a scuola.

    – di Franco Lorenzoni

    E se ripartissimo da Talete?

    «La rivoluzione, nel caso di Anassimandro, è un pensiero che diventa realtà», sostiene Valeria a 10 anni, aggiungendo: «Tu provi a crederci, però, visto che non ci crede nessuno, nessuno ti incoraggia, perdi un po' la capacità. Poi però, quando scopri che è vero, allora è un sogno che diventa

    – di Franco Lorenzoni

    La scintilla dei buoni maestri

    «Cosa penserebbero dei normali studenti seduti ai banchi se ogni giorno avessero a che fare con una persona che non dimostra un minimo attaccamento a quello

    – di Franco Lorenzoni

    L'INTERVENTO SOCIALE IN ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA

    Dalla nascita delle prime scuole di assistenza sociale (come il Cepas) alle esperienze dei movimenti di base e comunitari nel mezzogiorno (come i primi progetti di sviluppo locale), dai movimenti nonviolenti e di disobbedienza civile (da Danilo Dolci a Capitini) ai gruppi pedagogici impegnati nella promozione di un'educazione non autoritaria e cooperativa (come il Movimento di cooperazione educativa o il Cemea), dalla psichiatria e medicina democratica (l'esperienza di Basaglia e quella di Macca...

    – nicola villa

    L'INTERVENTO SOCIALE IN ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA

    12 maggio 2010, ore 15 Scuola del sociale, Via Cassia 472, Roma L'INTERVENTO SOCIALE IN ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA Dalla nascita delle prime scuole di assistenza sociale (come il Cepas) alle esperienze dei movimenti di base e comunitari nel mezzogiorno (come i primi progetti di sviluppo locale), dai movimenti nonviolenti e di disobbedienza civile (da Danilo Dolci a Capitini) ai gruppi pedagogici impegnati nella promozione di un'educazione non autoritaria e cooperativa (come il Movimen...

    – nicola villa