Ultime notizie:

Mossul

    Trovare una strada fra duemila libri

    Al British Museum la nuova installazione di Edmund de Waal invita alla riflessione e alla condivisione di testi da ogni dove

    – di Nicol Degli Innocenti

    Università sotto le bombe

    Poche settimane fa l'ennesima statistica europea ha rivelato che l'Italia ha il minor numero di giovani che si laureano e il maggiore di studenti che abbandonano prematuramente le università. Forse è per questo che Salvini vuole uscire dalla UE: perché la nostra mediocrità non venga spiattellata. Alta è anche la dispersione scolastica alle superiori. Come al solito, solo la Romania - Santa Romania! - è peggio di noi. Con questa statistica in mente, la settimana scorsa sono andato a Bruxelles, i...

    – Ugo Tramballi

    Iraq, rinascita o decostruzione di una nazione tormentata

    Ci sono troppi Iraq per farne uno e le celebrazioni delle vittorie sono ingannevoli. Anche per la liberazione di Mosul il 9 luglio, dopo 9 mesi di assedio all'Isis, ci sono stati adeguati festeggiamenti ufficiali. Così come gli americani celebrarono il 9 aprile 2003 l'abbattimento delle statua di

    – di Alberto Negri

    Iraq, esercito lancia offensiva per liberare la città di Tal Afar dall'Isis

    Dopo Mosul i cannoni sono puntati su Tal Afar. Il premier iracheno ha dato il via stamane all'alba all'operazione militare per riconquistare la cittadina ancora in mano all'Isis, segnando una nuova fase nella battaglia per liberare il nord del Paese dai seguaci del Califfo. Con indosso un'uniforme

    Iraq, perché la vittoria di Mosul rischia di essere effimera

    In Iraq c'è sempre qualche cosa di effimero e di volatile nelle vittorie. Anche in questa di Mosul sull'Isis annunciata dal premier sciita Haider Abadi. Saddam Hussein, appartenente alla minoranza sunnita, pensava nel 1980 attaccando l'Iran degli ayatollah di sconfiggere agevolmente il regime

    – di Alberto Negri

    Mosul liberata, lo Stato Islamico perde la sua roccaforte in Iraq

    Non segna probabilmente la fine definitiva dell'Isis, ma quella di oggi, con la liberazione di Mosul dopo otto mesi di dura battaglia, è una data che andrà tenuta bene a mente. Il primo ministro iracheno Haider al-Abadi è arrivato nella città, ridotta in gran parte in rovine, per congratularsi con

    – di Redazione online

    L'annuncio di Baghdad: «Per l'Isis è la fine»

    Sull'onda dell'euforia, forse il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha peccato di ottimismo. Ma il suo storico annuncio non è lontano dal vero. «Il ritorno della Moschea al-Nouri (a Mosul, ndr) e del minareto al-Hadba alla nazione irachena segna la fine di Daesh (l'Isis, ndr) come falso Stato

    – Roberto Bongiorni

    L'Iraq annuncia la fine dello Stato islamico

    Sull'onda dell'euforia, forse il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha peccato di ottimismo. Ma il suo storico annuncio non è lontano dal vero. «Il ritorno della Moschea al-Nouri (a Mosul, ndr) e del minareto al-Hadba alla nazione irachena segna la fine di Daesh (l'Isis, ndr) come falso Stato

    – di Roberto Bongiorni

    La grande incognita del dopo-Isis: saremo pronti a gestirlo?

    Mosul sta per capitolare. L'offensiva su Raqqa, da poco iniziata, sta procedendo più rapidamente di quanto previsto. Nel mentre potrebbe essere stato eliminato il leader dell'Isis, Abu Bakral al-Baghdadi. A questo punto sorge una domanda. Il mondo occidentale è pronto a gestire la delicatissima

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 83 risultati