Ultime notizie:

Moshe Dayan

    Israele, un sogno incompleto

    «I primi israeliani spesso non erano felici della loro vita privata ma credevano nel loro Paese e nel loro futuro. Avevano un sogno. Questa, forse, è la differenza più profonda fra gli israeliani di allora e quelli di oggi», scrive lo storico Tom Segev in 1949. The First Israelis (Free Press,

    – di Ugo Tramballi

    Sei giorni, mille guerre

    «Ci sono cose di cui mi rammarico. Per esempio gli insediamenti nei Territori nei quali io stesso, sfortunatamente, ho messo mano, e che sono stati davvero un grande errore», ammise Shimon Peres nel 2007, quando diventò presidente d'Israele. Ma era ormai troppo tardi.

    – Ugo Tramballi

    Dalle «tesi» di Lutero alla crisi dei mutui Usa: gli anniversari del 2017

    Gli eventi della storia aiutano a capire il nostro tempo. Cominciamo dal 1517, cinque secoli fa, con le 95 tesi di Lutero sulle indulgenze, scintilla della Riforma protestante. Nel 1917 l'Europa è in guerra: l'Italia subisce la disfatta di Caporetto, ma resisterà sul Piave; in Russia con la

    – di Piero Fornara

    Il Grande Gioco del Canale

    Sulla plancia del Mahroussa, il panfilo presidenziale, Abdel Fattah al Sisi guardava davanti a se, verso l'orizzonte, fin dove si perdeva il nuovo braccio del Canale. In via straordinaria, era in divisa da feldmaresciallo delle forze armate dalle quali tecnicamente si era dimesso per diventare

    – di Ugo Tramballi

    Peres e il sogno incompiuto di Israele

    E questo prima che arrivassero le guerre civili arabe e l'Isis a cambiare la priorità delle minacce e le cause dell'instabilità regionale. David Ben Gurion o Shimon Peres? Chi ha costruito uno dei Paesi più avanzati che esistano e contemporaneamente l'unica democrazia che da mezzo secolo occupa la

    – di Ugo Tramballi

    Il pragmatico sognatore

    "L'ottimista e il pessimista muoiono esattamente della stessa morte. Ma vivono due vite molto diverse", constatò una volta Shimon Peres. Se nella sua vita interiore lui stesso sia stato un ottimista naturale o un pessimista capace di dissimulare il suo vero stato d'animo, non lo saprà mai nessuno. Ma non si può aver vissuto 93 anni, 74 dei quali con un incarico politico, senza conoscere l'ottimismo. Quanto meno quello della ragione. Se fosse stato francese, Szymon Perski nato nel 1923 a Wisznie...

    – Ugo Tramballi

    Intanto in Israele....(Parte seconda)

    "Ci sono cose di cui mi rammarico. Per esempio gli insediamenti nei Territori nei quale, sfortunatamente, io stesso ho messo mano, e che sono stati un grande errore", aveva scritto Shimon Peres nelle "Rifressioni di un ottuagenario" pubblicate da Yedioth Ahronoth nel 2007. Quasi non c'è israeliano che nel 1967 non si sia entusiasmato per la folgorante vittoria militare e che col tempo non se ne sia pentito e non abbia tentato di ripararne i danni cercando la pace con gli arabi. Allon, Peres, Da...

    – Ugo Tramballi

    Netaneide

    Come strenna di fine vacanze pubblico sul blog i due ultimi commenti, entrambi dedicati a Bibi Netanyahu, usciti sul Sole-24 Ore in questi ultimi giorni. I DUE VOLTI DI ISRAELE di Ugo Tramballi Il padiglione israeliano è uno dei più belli e visitati dell'Expo. La sua attrazione principale è il "giardino verticale, un muro di 12 metri per 70 che rappresenta due caratteristiche del paese: la sua geniale ingegneria agricola iniziata più di mezzo secolo fa con l'irrigazione a goccia, e la manc...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 15 risultati