Ultime notizie:

Morcelliana

    Si può essere sudditi in democrazia?

    Si può essere sudditi in democrazia? La cittadinanza come questione sociale e culturale Le uniche "cose" prevedibili, con riferimento alla vita, all'Umano, ai sistemi sociali (e alla loro iper-complessità), sono proprio?l'imprevedibilità e l'errore. (Dominici, 1998, 2003 e sgg.)    #CitaregliAutori  In questo tempo sospeso e surreale, illusi da quella che chiamo "simulazione della prossimità", abbiamo (forse) più tempo per riflettere, pensare, evadere con la lettura e la creatività /immaginaz...

    – Piero Dominici

    Dulcis lecti petitus

    Il sarcasmo quasi religioso di Satanasso che precede scorribande selvagge, sfogo di maligni istinti e allucinanti deliri, a volte nel languore serotino si stempera in trasalimenti improvvisi. Così, al pari di un Mr.Hyde trasformato in Dr. Jekyll, e non viceversa, lo si trova rannicchiato nel

    L'Umano e l'Errore. Che ne è/sarà della libertà nella civiltà ipertecnologica?

    L'Umano, l'Errore, l'Imprevedibilità? Un approccio e percorsi di ricerca dal'95 Come sempre, senza "tempi di lettura". Al termine del contributo, collegamenti ad altri testi (divulgativi e scientifici) e riferimenti bibliografici. Buon lavoro e buona ricerca! Una ipercomplessità che non è un'opzione Una (iper)complessità che non è un'opzione, è un "dato di fatto": il vero problema è che non siamo educati e formati a riconoscerla e, in ogni caso, non con la nostra testa. Di fatto, non da ...

    – Piero Dominici

    Quell'idea di Europa che ancora unisce

    Mai come in questo momento, a poche settimane dal voto con cui è stato rinnovato il Parlamento europeo, sarebbe necessario ripensare al discorso che Hugo von Hofmannsthal pronunciò il 10 gennaio 1927 nell'Aula magna dell'Università di Monaco. «Non è l'abitare sul suolo natio né il contatto fisico

    – di Giuseppe Lupo

    Mediterraneo, il mare più colto dell'umanità

    Il Pireo è il porto di Atene. Affacciato sul golfo Saronico (o di Egina), a una decina di chilometri dal centro della città, ha un collegamento con la capitale greca che risale alle guerre persiane. Non è il caso di raccontarne la storia, o le distruzioni che subì (l'ultima notevole risale all'86

    – di Armando Torno

    L'eterno apparire del destino

    Nella «Biblioteca filosofica» di Adelphi escono gli scritti teoretici di Emanuele Severino. Fu lui a inaugurarla nel maggio 1980 con Destino della necessità. Ecco ora l'ultima sua opera dal titolo Testimoniando il destino. Severino è considerato in ambito internazionale uno dei filosofi di

    – di Armando Torno

    La "dittatura" (e l'ossessione) della concretezza...

    La "dittatura" (e l'ossessione) della concretezza?e la progressiva marginalizzazione del pensiero e di tutto ciò che è "teorico", cioè - secondo le narrazioni dominanti - "inutile". Prima di iniziare la nostra riflessione, partiamo dalle definizioni:   Il Dizionario Zingarelli definisce la concretezza in questi termini: Concretezza: caratteristica di chi e di ciò che è concreto. Concreto: [vc. dotta, lat. concr?tu(m), part. pass. di concr?scere 'condensarsi, indurire, coagularsi' ? av. 1...

    – Piero Dominici

    La Società Iperconnessa e Ipercomplessa e l'illusione della cittadinanza**

    Come sempre, senza "tempi di lettura"  #CitaregliAutori Al termine, come sempre, links ad altri contributi e riferimenti bibliografici I rischi di una "cittadinanza senza cittadini" (cit.)** "Il concetto di "cittadinanza" è, come noto, un concetto complesso che vanta una letteratura scientifica estremamente articolata di area non soltanto giuridica (1). Un concetto o, per meglio dire, una categoria del pensiero politico e sociale che, come numerose altre categorie della Modernità e dei saper...

    – Piero Dominici

    Gettando lo sguardo sulle immagini. Tra etica e complessità della comunicazione

    Come ho avuto modo di scrivere in passato: «La realtà in cui viviamo e agiamo è una realtà che tendiamo a percepire come "naturale", così come spesso identifichiamo come "naturali" processi che, al contrario, sono "culturali" e che scaturiscono da complesse dinamiche di produzione sociale dei codici e dei simboli condivisi. Possiamo senz'altro affermare che questa realtà empirica è la risultante di un processo di semiosi illimitata in cui questa viene totalmente e completamente "etichettata": in...

    – Piero Dominici

    Kierkegaard, ovvero le «Favole» del filosofo

    Andersen e Kierkegaard erano entrambi danesi e vissero nello stesso periodo, anche se il celebre favolista nacque prima e morì dopo il filosofo, tanto che ebbe modo di partecipare ai suoi funerali. Si incontrarono a volte, comunque i loro rapporti furono sempre tiepidi; anzi si potrebbe dire che,

    – di Armando Torno

1-10 di 68 risultati