Aziende

Moody's

Moody's Corporation, holding che gestisce Moody's Analytics e Moody's Investors Service, è una società con base a New York che esegue ricerche finanziarie ed analisi su attività commerciali e governati statali.

Fondata nel 1908 l'azienda si occupa tradizionalmente della trasparenza finanziaria. A tale scopo realizza un rating, ovvero un indice che misura la capacità degli enti analizzati di restituire i crediti ricevuti in base ad una scala standardizzata. Grazie ed una quota di mercato che si aggira attorno al 40% è considerata, insieme a Standard & Poor's e Fitch Ratings, una delle "Big Three" del rating.

Moody's Corporation fu creata da John Moody, giornalista economico interessato alla trasparenza finanziaria delle aziende, e quotata al New York Stock Exchange. Nello stesso anno, John Moody cominciò ad assegnare valutazioni alle obbligazioni emesse dalle imprese ferroviare degli Stati Uniti. Da quando egli ideò, un secolo fa, il primo sistema di valutazione dell'affidabilità creditizia delle obbligazioni, il sistema di rating di Moody's è andato evolvendosi in risposta al crescere dello spessore e dell'ampiezza dei mercati finanziari mondiali. Tra gli altri, Moody's assegna anche un rating sulla solidità delle banche (il bank financial strength rating o BFSR), che rappresenta una valutazione sulla sicurezza e solidità intrinseche delle banche.

Ultimo aggiornamento 30 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Ricerca e sviluppo d'impresa | Moody's | John Moody | Standard and Poor's | Fitch Ratings |

Ultime notizie su Moody's

    Aramco promette 75 miliardi di dividendi, Fitch taglia il rating di Riad

    Settantacinque miliardi di dollari di dividendi. E' questa la promessa di Saudi Aramco per l'esercizio 2020, il primo in cui il gigante petrolifero potrebbe essere quotato in borsa, visto che Riad sta preparando il debutto sul listino locale entro fine anno. L'ennesimo roboante annuncio tuttavia non

    – di Sissi Bellomo

    Innovazione, l'Italia non è un Paese per giovani e donne

    Tempo fa su Econopoly avevamo scritto circa l'opportunità di prevedere un 'Ministro dell' Innovazione', come avviene spesso nei paesi anglosassoni [1]. Chissà, forse quel pezzo è stato letto ed apprezzato dalla squadra del Primo Ministro. Fatto sta che la nuova compagine governativa prevede questa figura, individuata in Paola Pisano, ministra per l'Innovazione. Una figura tecnica, professoressa di Disruptive Innovation, che ha lavorato come assessore al digitale per il comune di Torino. Chissà,...

    – Stefano Denicolai

    Bce, il nuovo «bazooka» di Lagarde è contro il climate change

    Lagarde, che dal 1° novembre guiderà la Banca centrale europea, ha preso posizione contro il mutamento climatico. E non è sola: su iniziativa di Mark Carney, numero uno della Banca d'Inghilterra , è nato un colossale network finanziario a difesa dell'ambiente con trenta tra banche centrali e istituti di regolamentazione, forte di un portafoglio complessivo di 100mila miliardi di dollari

    – di Enrico Marro

    La Fed è pronta a ridurre i tassi, ma non prometterà nuovi tagli

    I mercati hanno pochi dubbi. Il taglio ci sarà. Anche il consensus degli analisti punta a una riduzione dei tassi sui Fed Funds all'1,75-2% dall'attuale 2-2,25%. Un minimo di cautela è però opportuna: la Federal reserve di Jerome Powell, andando in una direzione opposta a quella delle altre banche

    – di Riccardo Sorrentino

    Banche più solide, bond più a rischio. Quanto pesa l'Europa delle «regole»?

    Uno studio Moody's contrappone i progressi registrati dai rating di base dei principali istituti di credito dell'area euro con la riduzione media del merito di credito delle loro emissioni e sottolinea il ruolo dell'introduzione delle nuove normative sui salvataggi bancari.

    – di Maximilian Cellino

1-10 di 3315 risultati